Milano senza contanti, l’incubo puo’ diventare realtà

Rendere Milano una città cashless, in cui abitanti e turisti possano pagare senza contanti, può diventare un incubo possibile. A questo obiettivo hanno lavorato giorno e notte per 26 ore no-stop i 70 partecipanti dell’hackathon “Cashless Milano Hack”. L’evento rientrava nell’ambito della Milano Digital Week svoltasi al Base di Milano e giunta oggi al termine. A vincere il premio di 8mila euro il progetto realizzato dal gruppo Coin Busters.

Tre ragazzi romani – Augusto Angeletti, Claudio Cancellieri e Lorenzo Raffi – sono stati autori di un’idea semplice e purtroppo fattibile: sostituire la moneta metallica con quella digitale. Dare all’utente la possibilità di caricare sulla propria carta elettronica le monete, per poi spenderle in qualsiasi ambito cittadino è stato il modello innovativo promosso dalla giuria.

La manifestazione organizzata da Nexi ha trovato pieno appoggio dal Comune del capoluogo lombardo, amministrato dalla sinistra, fortemente interessato a valutare e mettere in pratica i progetti e non solo a patrocinare l’iniziativa, come ha raccontato l’assessore alla Trasformazione digitale e servizi civili, Roberta Cocco. A tal proposito oltre al primo premio di 8mila euro per il progetto vincitore e di 5mila e 2.500 per il secondo e terzo classificato, Nexi, insieme con CariploFactory e Codemotion che hanno curato l’evento, aggiunge un altro assegno da 8mila euro per dare al Comune un progetto chiavi in mano. Il tutto al fine di trovare soluzioni “innovative” per rendere Milano una città completamente sottomessa alla dittatura dinanziaria, senza denaro contante. (con fonte AdnKronos)

Condividi