Un altro “migrante” ospite di don Biancalani arrestato per droga

Don Biancalani con Enrico Rossi (Pd)

PISTOIA – Un 20enne di origini gambiane, richiedente asilo, è stato arrestato per spaccio a Pistoia. Il giovane, domiciliato nella foresteria annessa alla Chiesa di Santa Maria Maggiore a Vicofaro, era già stato arrestato nel maggio del 2017 per un analogo fatto.

La Chiesa – scrive www.firenzepost.it – è quella del sacerdote protettore dei migranti, Don Massimo Biancalani, famoso per aver portato i migranti in piscina e per non redarguire i suoi protetti, anche quando sbagliano gravemente. Alle due di questa notte nell’ambito di un servizio antidroga eseguito dai militari del Norm di Pistoia, è stato bloccato nel vicolo della Torre, dopo avere ceduto una dose probabilmente di marijuana ad un giovane che è riuscito a dileguarsi a piedi nelle viuzze del centro storico.

I militari hanno trovato addosso allo spacciatore sei involucri già pronti dello stesso stupefacente nascosti negli slip e la banconota appena ricevuta dallo sconosciuto assuntore. La perquisizione ha riguardato anche il posto letto che il giovane occupa nella struttura che lo ospita, con esito negativo. Il ragazzo è stato trasferito al carcere di Pistoia dove sarà interrogato nei prossimi giorni.



   

 

 

1 Commento per “Un altro “migrante” ospite di don Biancalani arrestato per droga”

  1. paolinopierino

    Don Biancalani un prete irreale ed immondo capo dello spaccio di droghe con i suoi picciotti distributori al minuto.

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -