Un altro “migrante” ospite di don Biancalani arrestato per droga

Don Biancalani con Enrico Rossi (Pd)

PISTOIA – Un 20enne di origini gambiane, richiedente asilo, è stato arrestato per spaccio a Pistoia. Il giovane, domiciliato nella foresteria annessa alla Chiesa di Santa Maria Maggiore a Vicofaro, era già stato arrestato nel maggio del 2017 per un analogo fatto.

La Chiesa – scrive www.firenzepost.it – è quella del sacerdote protettore dei migranti, Don Massimo Biancalani, famoso per aver portato i migranti in piscina e per non redarguire i suoi protetti, anche quando sbagliano gravemente. Alle due di questa notte nell’ambito di un servizio antidroga eseguito dai militari del Norm di Pistoia, è stato bloccato nel vicolo della Torre, dopo avere ceduto una dose probabilmente di marijuana ad un giovane che è riuscito a dileguarsi a piedi nelle viuzze del centro storico.

I militari hanno trovato addosso allo spacciatore sei involucri già pronti dello stesso stupefacente nascosti negli slip e la banconota appena ricevuta dallo sconosciuto assuntore. La perquisizione ha riguardato anche il posto letto che il giovane occupa nella struttura che lo ospita, con esito negativo. Il ragazzo è stato trasferito al carcere di Pistoia dove sarà interrogato nei prossimi giorni.

Condividi

 

One thought on “Un altro “migrante” ospite di don Biancalani arrestato per droga

  1. Don Biancalani un prete irreale ed immondo capo dello spaccio di droghe con i suoi picciotti distributori al minuto.

Comments are closed.