La moglie partorisce, lui si uccide perché ha perso il lavoro

Condividi

 

Si sarebbe suicidato lanciandosi dall’ospedale dove la moglie era ricoverata in seguito al parto, avvenuto solo pochi giorni fa, dopo aver perso il lavoro.

DEPRESSIONE – Potrebbe essere questa la causa alla base del gesto di un uomo di 44 anni che si è lanciato dal terzo piano dell’ospedale Fatebenefratelli all’Isola Tiberina, a Roma. A quanto si apprende, sembrerebbe che l’uomo già in passato avesse sofferto di crisi depressive.

I SOCCORSI – Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Trastevere, i vigili del fuoco, anche con il nucleo fluviale e Saf. L’uomo è finito sul greto del Tevere, inutili i tentativi di rianimarlo. ADNKRONOS

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -