M5s nega minuto di silenzio per le vittime dell’attentato islamista in Egitto

A Pinerolo negato in Consiglio Comunale il minuto di silenzio per le vittime dell’attentato in Egitto (in una mosche sufi, ndr).
Ricca: “Questa sensibilità e doppiopesismo dei Cinque stelle

“È incredibile quello che è accaduto durante il consiglio comunale a Pinerolo” racconta Gualtiero Caffaratto, consigliere comunale della Lega Nord. “Avevo chiesto un minuto di silenzio all’inizio dell’assemblea per ricordare le vittime dell’attentato contro le moschee. Mi sono sentito rispondere dal presidente del Consiglio del Movimento Cinque Stelle Luigi Carignano che non si poteva fare perché non previsto da nessun regolamento. Non solo – prosegue Caffaratto – ha aggiunto che le tragedie succedono ogni momento e se ognuno si alza per chiedere un minuto di silenzio non ne usciamo più” aggiunge il consigliere della Lega Nord.

Dunque a Pinerolo non è accaduto quello che invece è successo a Torino dove sempre su richiesta della Lega Nord il minuto di silenzio per le vittime c’è stato. “Quanto mi è stato riferito dimostra quale sia la sensibilità ed il doppiopesismo del Movimento Cinque Stelle, preferisco non aggiungere altro su questa pagina triste del Consiglio Comunale di Pinerolo” commenta il segretario torinese della Lega Nord Fabrizio Ricca.

Continueremo a denunciare quanto avviene a Pinerolo e far capire alla maggioranza che non possono andar avanti con questa arroganza e con, come in questo caso, un cinismo che non ha precedenti”, concludono Ricca e Caffaratto.

Lo scrive Fabrizio Ricca su facebook

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -