Bolzano, antifascisti riscrivono la storia: depotenziata la scritta ‘Credere, obbedire e combattere’

Condividi

 

BOLZANO, 31 OTT – “Occorre impegnarsi ogni giorno per i valori dell’umanità e della democrazia”. Lo ha detto il governatore altoatesino Arno Kompatscher annunciando che il 5 novembre sarà scoperta l’installazione con la quale viene “depotenziato” un bassorilievo che sorge davanti al tribunale con il Duce a cavallo e la scritta Credere, obbedire e combattere.

Kompatscher ha ricordato che sull’opera è stata applicata un’installazione con una frase attribuita a Hannah Arendt: “nessuno ha il diritto di obbedire“. Commentando la citazione, Kompatscher ha aggiunto che l’obbedienza non è un valore assoluto e che deve soccombere davanti ai valori più alti dell’umanità.

“Con questa installazione – ha detto ancora Kompatscher – ora noi trasformiamo quella che fu una provocazione del fascismo da monumento ad ammonimento”. (ANSA)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -