Roma, Tiburtino Terzo: antifascisti aggrediscono residenti e attivisti di CasaPound

Tiburtino Terzo, CasaPound: antifascisti fanno irruzione al Consiglio straordinario, feriti tra i residenti
Roma

13 settembre – Antifascisti e centri sociali hanno fatto irruzione nel centro anziani di via del Badile, dove è in programma il consiglio straordinario del IV Municipio sul presidio di via del Frantoio, che, nelle scorse settimane, è stato al centro di pesanti contrasti tra immigrati e residenti del quartiere della periferia est di Roma. I manifestanti hanno lanciato oggetti che hanno colpito anche residenti presenti sul posto per assistere al Consiglio, chiesto dai cittadini del quartiere supportati da CasaPound.

“Hanno spruzzato spray al peperoncino e lanciato una marea di oggetti, colpendo alcuni di noi e alcuni residenti – riferisce il responsabile politico di CasaPound per il Lazio Mauro Antonini, il promotore della richiesta del consiglio straordinario – Già avevano tentato di impedirci l’ingresso in consiglio, e, non essendoci riusciti, hanno pensato bene di fare irruzione. E’ inammissibile che possano accadere cose del genere”.

“Quando siamo arrivati insieme ai residenti – spiega Antonini – abbiamo trovato ad attenderci un centinaio di manifestanti dei centri sociali, delle ong e del mondo della cooperazione che hanno tentato di impedirci l’ingresso. Sventolavano bandiere rosse e cercavano di bloccarci. C’è stato un lancio di oggetti e più di un momento di tensione ma siamo riusciti a entrare. Da fuori continuavano a provocare, poi è scattata l’irruzione nel centro. Ancora una volta questi soggetti si pongono fuori dalla legalità. Vorremmo che la politica, Raggi e Baldassarre in testa, se ne rendessero conto e prendessero una posizione chiara in proposito”.

Dalla pagina Facebook di CasaPound Italia



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -