Francia: approvata legge per moralizzare la politica

Il parlamento francese ha approvato in via definitiva, e a larga maggioranza, la seconda tranche della legge sulla moralizzazione della vita politica. La legge – che rappresenta uno dei cavalli di battaglia della campagna elettorale del presidente Emmanuel Macron – è stata approvata con 412 voti a favore, 74 contrari e 62 astenuti.

Quella votata oggi (la ‘parte organica’), ultimo atto della legge di riforma, prevede, tra le altre misure la soppressione graduale della riserva parlamentare, ovvero di quella somma, oggi pari a circa 140 milioni di euro, assegnata a senatori e deputati per sovvenzionare attività o associazioni, molto contestata perché ritenuta una pratica clientelare.

Giovedì scorso era stata approvata la parte che prevede il divieto di assumere familiari come collaboratori, la soppressione degli indennizzi per spese di mandato e l‘inelegibilità se il candidato ha commesso crimini o reati che mettono in dubbio la sua integrità morale, oltre a misure per prevenire conflitti di interesse. ADNKRONOS



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -