250 migranti sbarcano a Bari, 950 a Taranto, 643 a Cagliari

BARI, 21 MAG – La nave Peluso della Guardia Costiera ha condotto nel porto di Bari 250 migranti provenienti da diversi paesi dell’Africa. Si tratta di 221 uomini, 26 donne, di cui due incinte, e di tre bambini accompagnati. Domani nell’hubdi Taranto è previsto l’arrivo di circa 950 migranti.

A quanto si apprende, quello di Bari è il primo di una serie di sbarchi programmati che proseguiranno nei prossimi 10 giorni e che porteranno nel porto barese, per poi essere smistati invarie città, circa 850 migranti. Alle attività di assistenza partecipano tutte le forze dell’ordine territoriali, aiutate daivolontari di Croce Rossa, Caritas, associazione Help e daiservizi sociali del Comune di Bari.

Dal direttore della Caritas diocesana, don Vito Piccinonna, arriva anche l’appello a raccogliere vestiti e scarpe, soprattutto da uomo, che potranno essere consegnati presso la sala riunioni dell’assessorato al Welfare in piazza Chiurlia, oltre a biscotti, pannolini, carta igienica, olio, pasta, scatolame e bicchieri. (euronews)

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

La nave spagnola Canarias, con 643 migranti, è approdata ieri mattina a Cagliari al Molo rinfusa del porto canale. A bordo 579 uomini e 64 donne.  Alla Fiera è stato allestito un campo di accoglienza di otto ambulatori. Le condizioni di salute in generale sono discrete. “Non c’è stato segnalato da bordo alcun caso di Tbc” – ha detto stamani in porto Silvana Tillocca della Asl.

I migranti provengono da Bangladesh, Marocco, Nigeria, Egitto, Senegal, Gambia, Sudan e Costa D’Avorio. Erano stati recuperati in tre distinte operazioni al largo della Libia mentre tentavano di raggiungere l’Europa a bordo di diciassette tra barchini e gommoni. Durante le operazioni di sbarco, due persone non sono salite sui bus navetta per la Fiera, ma sono state condotte in auto e accompagnate dagli uomini della Guardia di Finanza. Come capita di solito in questi casi si cerca di individuare chi ha condotto le barche prima del salvataggio: si tratterebbe di due scafisti.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -