Ubriaco grida ‘Allah akbar’ e semina panico sul treno: “stavo pregando”

BOLOGNA, 15 MAR – Si è messo a gridare ‘Allah akbar’ su un treno regionale Bologna-Venezia, scatenando il panico fra i viaggiatori che hanno dato l’allarme ai Carabinieri. L’uomo – un 38enne marocchino – è stato poi rintracciato dagli stessi militari nei pressi della stazione ferroviaria di San Pietro in Casale, dove era sceso, ed è stato denunciato per procurato allarme.

Il fatto è successo ieri pomeriggio, poco dopo la partenza del convoglio da Bologna. I Carabinieri lo hanno riconosciuto grazie alla descrizione fornita dal capotreno e da altri testimoni. Il marocchino ha confermato di aver gridato sul treno ‘Allah è grande’ in lingua araba, tentando di giustificarsi dicendo di aver pronunciato la frase in un momento di preghiera. La sua versione è stata ritenuta tuttavia poco credibile, visto che l’uomo era ubriaco quando è stato fermato. (ANSA)



   

 

 

1 Commento per “Ubriaco grida ‘Allah akbar’ e semina panico sul treno: “stavo pregando””

  1. PIU’ PASSA TEMPO E PIU’ MI ACCORGO DELLA NECESSITA’ DEI “TEUTONICI”-
    QUESTI CON LA SCUSA DI ALLAH’ (VENUTO AL MONDO DOPO 500 (CINQUE SECOLI)- MAOMETTO DA CRISTO … SONO RIMASTI GLI STESSI.= SOLO CHE ORA GIUSTIFICANO IL LORO CRIMINE CON IL PARAVENTO NEL NOME DI QUELL0 CHE I LORO ANTENATI – SEMPRE CRIMINALI . NON HANNO AVUTO,! ALLAH …
    … DA NOI; C’è CHI TESSE LA TELA; CON QUESTA STIRPE,!
    S I A M O S T A N KKKKK I-

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -