“L’accordo UE sul roaming è un regalo alle multinazionali”

 

BRUXELLES – “L’accordo raggiunto sul roaming è un’autostrada spianata per i colossi della telefonia. Lo sbandierato taglio ai costi sarà solo apparente: nulla vieterà infatti alle aziende di alzare le tariffe sugli altri servizi per compensare la riduzione delle entrate sul roaming”. Lo ha detto l’europarlamentare e vicesegretario federale della Lega Nord Lorenzo Fontana, relatore ombra per il gruppo ENF sul provvedimento.

Per Fontana “i piccoli operatori, oggi competitivi sul mercato, saranno tagliati fuori per i costi imposti sul transito su rete estera: il settore telefonico rischia di essere dominato da un cartello tra le principali multinazionali, che potranno così applicare tariffe a piacimento. Quella raggiunta non è un’intesa a favore degli utenti, ma solo a favore delle multinazionali”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -