Cina: una musulmana rappresenta l’Italia al summit G(irls)20 di Pechino

 

musulmana-cina

Una bolognese rappresenta l’Italia al G(irls)20 di Pechino. Si chiama Majda El Mahi, ed è una giovane studentessa bolognese, iscritta al corso di Economics and Finance dell’Alma Mater.

E’ volata in Cina l’8 e il 9 agosto, per partecipare al summit delle ragazze, dedicato a promuovere e sostenere a livello globale la partecipazione femminile allo sviluppo della società.

Majda è infatti una delle 24 giovani ragazze (una per ogni paese del G20 più quattro rappresentati di Afghanistan, Pakistan, Unioni Europea e Africana e dei paesi del Medio Oriente e Nord Africa) selezionate tra 25mila candidature arrivate da tutto il mondo. A Pechino presenterà il suo progetto di ‘empowerment femminile’ e sviluppo sociale e lavorerà con esperti e consulenti per la sua messa a punto e la futura realizzazione.

«A nome di tutto l’Ateneo voglio farti i complimenti per questo prestigioso e importante risultato», ha detto il rettore dell’Alma Mater, Francesco Ubertini, incontrando Majda

Resto del Carlino



   

 

 

3 Commenti per “Cina: una musulmana rappresenta l’Italia al summit G(irls)20 di Pechino”

  1. Ma chi è l’imbecille che manda una islamica praticante con nome arabo a rappresentare l’ Italia ? Si È BEVUTO IL CERVELLO ?

  2. Che idiozia !

  3. Fulvio Giordano

    Mi dispiace, non sono d’accordo, una mussulmana con il velo non può rappresentare l’ Italia , nemmeno un sacerdote in abito talare . La rappresentazione dell ‘ Italia deve essere laica

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -