Palestina, ONU: proposta “forza internazionale contro gli occupanti israeliani”

 

Riyad-Mansour

Il prossimo 6 maggio, nel corso di una riunione informale, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni unite discuterà la possibilità di fornire protezione internazionale ai palestinesi. Lo ha detto il rappresentante della Autorità nazionale palestinese (Anp) presso l’Onu, Riyad Mansour, sottolineando: “Vorremmo vedere una forza internazionale tra noi le autorità di occupazione israeliane”.

Pur ammettendo che un passo di questo tipo in questo momento sarebbe difficile da compiere, Mansour ha auspicato che l’Onu trovi comunque il modo per aiutare i palestinesi. “Il Consiglio di sicurezza – ha detto Mansour – deve assumersi le proprie responsabilità quando si vedono persone che vivono sotto occupazione e che dovrebbero essere tutelati dagli occupanti”. (Agenzia Nova)



   

 

 

1 Commento per “Palestina, ONU: proposta “forza internazionale contro gli occupanti israeliani””

  1. È davvero auspicabile. Ma ancor più metterei il sig. Ban ki-Moon di fronte alla pratica del doppio binario, fin qui adoperata dall’ONU da lui presieduto. In parole pratiche, questo significherebbe chiedere agli Stati membri di imporre sanzioni ad Israele, soprattutto in considerazione di un principio di infondata ingiustizia che ha visto promuovere di forza le sanzioni alla Russia, potenziale invasore dell’Europa, e ad Assad, ritenuto un cinico massacratore del suo popolo, proprio da parte di quelle stesse componenti del Consiglio di Sicurezza e a capo della illegale NATO.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -