Rapina in villa con mazza chiodata, tre nomadi arrestati

 

mazza-chiodata

TORINO, 27 APR – Tre nomadi tra i 18 e i 24 anni sono stati arrestati dai carabinieri di Nichelino, nel Torinese. Sono accusati di tentata rapina: farebbero parte della banda che ha fatto irruzione in una villetta e, con mazze chiodate con la scritta ‘avvocato difensore’, ha minacciato di sequestrare la figlia 16enne dei proprietari – anche loro nomadi rom – se non avessero consegnato soldi e gioielli.

I tre arrestati sono stati sorpresi dai militari dell’Arma a Orbassano a bordo di una’auto utilizzata per la fuga. Sequestrata la mazza chiodata con cui hanno minacciato la ragazzina e la madre, che erano presenti in casa. Le indagini dei carabinieri proseguono per identificare, e arrestare i complici dei tre arrestati, almeno altri tre banditi. ansa

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi