Olanda: “No” all’associazione dell’Ucraina alla UE, sconcerto in Europa

 

proshenko2

Il premier olandese Mark Rutte tace. E a chi gli chiede ancora e ancora cosa succederà dopo il “No” del referendum sull’accordo di associazione dell’Ucraina all’Unione europea, ripete che “l’ha già detto”, che “tutti i commenti sono già stati fatti e nei prossimi giorni settimane e mesi, si lavorerà per trovare una soluzione”.

Festeggiano gli euroscettici, che considerano questo “No” una vittoria, ovvero l’inizio della fine per l’Unione europea come twittato dal leader euroescettico Geert Wilders. Il risultato ha galvanizzato tutte gli omologhi nell’europarlamento che rilanciano l’appuntamento del Brexit, il referendum in Gran Bretagna sulla permanenza nell’Unione europea, considerata l’occasione per un nuovo decisivo trionfo.

Margaritis Schinas, portavoce presidente Commissione europea: “Mi avete chiesto come sta il presidente Junker, credo di poter dire solo che è triste”. (euronews)

L’Ucraina comunque non getta la spugna, ha fatto sapere il presidente Poroshenko. “Voglio sottolineare che questo referendum, in conformità alla Costituzione e alla legislazione dell’Olanda, ha soltanto carattere consultivo. La palla resta nelle mani del governo, del Parlamento e dei politici olandesi. Sono sicuro dal punto di vista strategico che quanto accaduto non sarà un ostacolo sul cammino dell’Ucraina verso l’Europa”, ha dichiarato il capo di stato ucraino in una nota.

Poroshenko ha aggiunto che l’Ucraina non rinuncerà alla sua integrazione europea “che è la via verso la modernizzazione dello stato ucraino, verso il rafforzamento della sua indipendenza” e inoltre il “no” degli olandesi è prima di tutto diretto contro l’Ue, perché gli organizzatori del referendum hanno voluto attaccare “l’unità dell’Europa”. (askanews)



   

 

 

1 Commento per “Olanda: “No” all’associazione dell’Ucraina alla UE, sconcerto in Europa”

  1. L’Impero Romano, si allargò con altre ideologie … faceva trattati con i confinanti di non aggressione , ed in caso di aggessione di un terzo partecipava e partecipavano tutti gli altri.!
    Si allargò enormemente l’Impero Romano . Và visto sotto altre spoglie ; TUTTI DESIDERANO VIVERE IN PACE,- PURTROPPO un ideologia “stantia” con il progresso : Morte tua Vita Mea.!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -