La setta Scientology entra nelle scuole italiane con la scusa dei “corsi antidroga”

 

Al liceo Virgilio di Roma un corso anti droga ha scatenato un vero e proprio putiferio, al punto che la preside ha fatto marcia indietro, bloccando tutto dopo i primi due incontri.

Ma cosa è successo? A organizzare il tutto, come si poteva leggere nei volantini e nell’altro materiale informativo distribuito, era la “Fondazione per un mondo libero dalle droghe”, considerata una costola di Scientology, l’organizzazione americana fondata da Ron Hubbard, autore del libro “Dianetics”. (Alcuni sostengono che Aleister Crowley abbia influenzato la setta e di questo si trova una conferma nella stella a 8 punte di Scientology che richiama i simboli esoterici di Crowley. Il legame tra il padre del satanismo/occultismo Scientology nasce a quanto pare dal fatto che lo stesso Ron L. Hubbard fece parte della setta satanista di Aleister, ndr)

scientology-aleister-crowley

Il ciclo di incontri ha avuto inizio, per le prime classi, sui rischi legati alla tossicodipendenza, organizzato da due docenti di scienze dell’istituto classico della Capitale. Erano previsti altri incontri, ma la “scoperta” che dietro c’era Scientology, con un indirizzo di Los Angeles (California), ha fatto scattare la protesta dei genitori, fino a un’interrogazione parlamentare, presentata da Sel al ministro dell’Istruzione Stefania Giannini.

Il Virgilio, com’è noto, è frequentato da diversi figli di politici. Gennaro Migliore, sottosegretario alla Giustizia e padre di uno dei liceali, ha detto che “non ne sapeva nulla e che ora vedrà come attivarsi per fare chiarezza”.

Uno dei genitori presenti in Consiglio d’istituto, Stefano Sinibaldi, ha detto a Repubblica che già il fatto che il progetto si chiami “La verità sulla droga” lo aveva fatto saltare sulla sedia. E ancora: “Mi avevano insospettito le informazioni, troppo generiche”.

A quanto pare, però, il corso non si è tenuto solo nel liceo romano. Anche altre scuole hanno affidato alla fondazione parte delle attività rivolte alla prevenzione: è avvenuto, ad esempio, a Firenze e a Bologna, e in altri centri minori.

Scientology mette le mani avanti: “Ci siamo accertati con chi di dovere – spiega a Repubblica Fabrizio D’Agostino, della chiesa di Scientology di Roma – che nel corso dell’intervento non c’è stato, in modo assoluto, alcun riferimento alla religione di Scientology e che i ragazzi e gli insegnanti sono stati soddisfatti dell’intervento di prevenzione che era il vero e dichiarato obiettivo dello stesso”. Ma le polemiche non si placano.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/corso-antidroga-fatto-scientology-polemica-nel-liceo-romano-1238788.html

Per saperne di piu’ sui NARCOCON DI Scientology leggi qui >>>>

Leggi  >>>>  Non sapevo fosse uno dei templi di Scientology.” Quattromini sostiene che le furono proposte condizioni di lavoro impossibili da sostenere: disponibilità sette giorni su sette, paga inferiore ai 300 euro mensili, nessuna domanda o interesse da parte degli operatori sul suo passato accademico-professionale.

Oggi Olimpia Quattromini fa parte del Cesap, un’associazione di medici, psicologi e avvocati fondata con l’intento di studiare gli indicatori dell’abuso psicologico e della manipolazione mentale. “Da noi passa molta gente che ha fatto il percorso del Narconon,” racconta a VICE News Lorita Tinelli, psicologa e presidente di Cesap.

Francia: la Cassazione condanna due funzionari di Scientology

Usa, Scientology condannata da un tribunale, Responsabile di “manipolazione mentale”, pagherà un mega risarcimento

 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -