Islam, Pakistan: 18enne si rifiuta di dire al padre dove è stata. Uccisa

 

Islamabad, 1 mar. (Aki) – Un cittadino pakistano di Lahore, Mohammad Rehmat, ha sparato alla figlia 18enne Komal Bibi, uccidendola, perché questa si era rifiutata di dirgli dove era stata per cinque ore. Lo rende noto la polizia pakistana parlando dell‘ennesimo ‘delitto d’onore’ e spiegando che l’uomo risulta latitante.

L’assassinio arriva il giorno dopo il trionfo agli Oscar della regista pakistana Sharmeen Obaid-Chinoy, premiata per il suo documentario ‘A Girl in the River: The Price of Forgiveness’ dove denuncia appunto la pratica dei ‘delitti d’onore’ nel suo Paese. Sempre ieri un Tribunale di Lahore aveva condannato a morte due fratelli che avevano ucciso la sorella e il marito di lei per essersi sposati contro il loro consenso.

Sono centinaia le donne uccise dai familiari ogni anno in Pakistan per questioni ‘d’onore’. Una controversa disposizione della legge islamica in vigore nel Paese permette agli assassini di evitare un processo se ”perdonati” dalla famiglia della vittima.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -