Usa, Trump: spendiamo miliardi in Siria per aiutare persone di cui non si sa nulla

 

Il candidato alla Casa Bianca Donald Trump ha affermato che gli Stati Uniti stanno spendendo miliardi di dollari in Siria per sostenere persone di cui non si sa nulla piuttosto che cooperare con la Russia.

Il miliardario americano Donald Trump e l’ex governatore della Florida Jeb Bush hanno avuto un duro scambio di opinioni durante un dibattito televisivo discutendo della possibilità che la Russia possa diventare un alleato degli Stati Uniti.

“E’ assolutamente sbagliato sostenere che la Russia possa trovarsi dalla parte giusta nel conflitto in Siria,” — ha detto il governatore della Florida Jeb Bush nel corso di un dibattito televisivo con gli altri candidati alla Casa Bianca del Partito Repubblicano. “Putin non può essere un alleato degli Stati Uniti, tutto il mondo sa che lui sta attaccando le truppe che sosteniamo,” — ha dichiarato Jeb Bush.

Rispondendo alle dichiarazioni del suo rivale, Trump ha detto che “Jeb non ha assolutamente ragione”. A suo parere Bush “difende gli interessi delle lobby.”

Trump si è espresso per la cooperazione con la Russia.

Ha inoltre osservato che gli americani “devono capire con chi stiamo combattendo, per chi stiamo combattendo e quello che stiamo facendo.” Secondo Trump, “in Siria, stiamo spendendo miliardi e miliardi di dollari per sostenere persone di cui non abbiamo la più pallida idea di chi siano.”

Il pubblico ha accolto le parole di Bush con applausi entusiastici, mentre ha suscitato reazioni negative l’intervento di Trump.

In precedenza il candidato repubblicano Trump aveva annunciato di essere disposto a rafforzare i legami di cooperazione con la Russia. Il presidente russo Vladimir Putin aveva apprezzato queste parole, definendo Trump “il leader assoluto della corsa presidenziale.”

it.sputniknews.com



   

 

 

1 Commento per “Usa, Trump: spendiamo miliardi in Siria per aiutare persone di cui non si sa nulla”

  1. “Il pubblico ha accolto le parole di Bush con applausi entusiastici, mentre ha suscitato reazioni negative l’intervento di Trump.”

    La ditta incaricata ha organizzato bene la claque.
    Bussch, comunque, non conta nulla, mentre Trump avanza verso la nomination.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -