Statue coperte, Italia criticata e ridicolizzata dalla stampa mondiale

ROHANI A ROMa

27 gen. – Vergogna, una cosa ridicola, imbarazzante. Oppure un calcolo un po’ gretto, e opportunista. Per la stampa internazionale la decisione italiana di risparmiare al presidente iraniano Rohani e alla sua delegazione la vista delle nude, marmoree, statue dei Musei Capitolini ha, almeno sino a un certo punto, dell’incomprensibile. I commenti vanno dalla registrazione, secca quanto stupita della cosa, alla denuncia e all’invettiva.

Tra i titoli più espliciti quello della tedesca BILD che parla senza mezzi termini di “vergogna di Roma” mentre il COURIER INTERNATIONAL la mette sull’ironico: “Quando Rohani va al museo le statue nude sono messe in scatola”. Per lo spagnolo EL PAIS “Roma copre le sue statue nude per non turbare la delegazione iraniana” mentre TIME non ha dubbi: la scelta italiana “porta il ridicolo su Roma” e, evocando Houllebecq il settimanale aggiunge: “Il governo del premier Renzi accusato di sottomissione culturale”.

Secondo il TELEGRAPH, la decisione – inspiegabile – scatena la “rabbia in Italia” mentre l’INDEPENDENT, oltre a denunciare la decisione menziona anche la scelta di “non servire alcolici durante le colazioni ufficiali”, pur concendendo che si tratta di un’opzione diplomatica “più ordinaria”. (askanews)

Di “rabbia” parla anche il NEW YORK TIMES che ironizza sui “pudori” iraniani e collega la decisione agli ingenti contratti firmati o in vista di esser firmati tra Italia e Iran. “Nascondiamo queste statue” titola a sua volta LE MONDE che come il quotidiano americano cita i “contratti per oltre 17 miliardi di euro” in ballo tra Roma e Teheran. Per chiudere, il britannico Times: “Roma copre i suoi gioielli per la visita iraniana”.


 


TI PIACE IMOLAOGGI?

è on line senza banner pubblicitari, sponsor o click bait
VUOI SOSTENERCI?
Il Tuo contributo è fondamentale, ecco come puoi farlo!
IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal
 



 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -