Isis, Gentiloni: l’Italia sta addestrando peshmerga sunniti

 

“In Italia come in Europa tutti abbiamo ben chiaro quello che Daesh (la sigla araba di Isis, ndr) e i suoi accoliti hanno compiuto e possono compiere. Lavoriamo per la sicurezza, senza lasciarci fuorviare. Sappiamo bene che proveranno a colpire ancora”, ha spiegato il titolare della Farnesina in un’intervista a La Repubblica.

“Certamente Daesh non va sottovalutato, la sfida sara’ lunga, ma l’azione della comunita’ internazionale e’ diventata piu’ efficace”.

Resta immutato l’impegno dell’Italia per “l’addestramento dei ‘peshmerga’ curdi ad Erbil e stiamo addestrando – ha concluso il titolare della Farnesina – la polizia e le forze di sicurezza che entrano progressivamente nella regione dell’Anbar”, regione estremamente turbolente e sunnita dove per questo “adesso la prevalenza dei nuovi addestrati dall’Italia e’ sunnita, saranno loro a garantire che non vi siano rappresaglie”.


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal





   

 

 

1 Commento per “Isis, Gentiloni: l’Italia sta addestrando peshmerga sunniti”

  1. Il governo illegittimo di Renzi e Gentiloni addestra i tagliagole sunniti, con lo scopo dichiarato di “proteggere” gli assassini, dunque il governo attuale è fiancheggiatore dei terroristi, già solo per questo dovrebbero essere tutti arrestati ed in galera.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -