Controllore chiede il biglietto, nigeriano lo prende a pugni

 

bus-romaHa colpito con un pugno il controllore dell’autobus ‘colpevole’ di avergli chiesto il biglietto. La mattinata di follia di A.O., nigeriano di 37 anni, è iniziata ieri verso le 8 in piazza dei Cinquecento, a Roma, quando un addetto al controllo dei biglietti gli ha chiesto il titolo per viaggiare sul ’64′. A quel punto l’uomo ha sferrato un pugno al volto del controllore.

Gli agenti del Reparto Volanti e del commissariato Viminale sono subito intervenuti salendo a bordo della vettura. L’uomo, alla vista delle divise, prima ha ignorato completamente i poliziotti, poi, come fatto in precedenza con il dipendente dell’Atac, ha tentato di colpire con un pugno uno degli agenti, che, insieme agli altri colleghi, è però riuscito a bloccare il nigeriano.

Quest’ultimo, anche all’interno del commissariato, ha provato a picchiare gli agenti e ha tentato di provocarsi lesioni cercando di sbattere la testa contro il muro. Ma anche in questo caso gli agenti sono riusciti a impedire qualsiasi conseguenza fisica sia per i poliziotti che per il nigeriano stesso. Al termine dell’iter per l’identificazione, l’uomo è stato arrestato. Dovrà rispondere di violenza nei confronti del verificatore e di oltraggio e resistenza verso gli agenti intervenuti. adnkronos



   

 

 

1 Commento per “Controllore chiede il biglietto, nigeriano lo prende a pugni”

  1. Avrebbero dovuto lasciarlo fare;peccato sarebbe stato però per i danni al muro!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -