Russia: firmata legge che non riconosce l’efficacia delle sentenze della Corte UE

putin

 

Il Presidente russo Vladimir Putin ha firmato la legge che dispone il diritto della Corte Costituzionale della Federazione Russa di non riconoscere l’efficacia in Russia delle sentenze dei Tribunali internazionali, se queste violano il principio della supremazia della costituzione russa. La legge è stata pubblicata sul portale ufficiale ed è entrata in vigore.

«A seguito dell’esame di un ricorso la Corte Costituzionale della Federazione Russa può adottare una delle seguenti decisioni: 1) Sulla possibilità di escludere, in tutto o in parte, in conformità con la Costituzione della Federazione Russa, decisioni di organi giurisdizionali internazionali sulla protezione dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, adottate sulla base delle disposizioni di un trattato internazionale con la Federazione Russa nell’interpretazione dell’organo giurisdizionale internazionale per la protezione dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali in relazione alla causa per la quale è stata presentata istanza alla Corte Costituzionale della Federazione Russa» viene detto nel documento.

Il documento è stato redatto in esecuzione delle decisione della Corte Costituzionale del 14 luglio, nella quale è stata chiarita la questione relativa all’esecuzione delle sentenze della Corte Europea dei Diritti dell’uomo (CEDU) in ogni singolo caso individuale nonché il fatto che le sentenze della CEDU saranno oggetto di esecuzione solo laddove queste soddisfino pienamente il riconoscimento della supremazia della Costituzione russa.

Il progetto di legge è stato posto in discussione il 18 novembre. La Duma di Stato ha varato la legge il 4 dicembre. La legge è stata praticamente votata all’unanimità dai Deputati della Duma di Stato. «A favore hanno votato 436 parlamentari, «contro» 3 – Dmitrij Gudkov, Sergej Petrov in aula e Il’ja Ponomarev (per delega).

http://bg.ru/society/news/7214/  Comunicati Russia

——————————-

Il problema è attuale e delicato. La Corte Europea per i Diritti Umani di Strasburgo (Strasbourg-based European Court of Human Rights, ECHR) emette sentenze legalmente vincolanti. La Corte Europea per i Diritti Umani è fortemente ideologizzata, con una matrice culturale hegeliana davvero difficilmente riscontrabile altrove e nella storia. Leggi l’articolo del Prof.   >>>>>>> Giuseppe Sandro Mela.



   

 

 

1 Commento per “Russia: firmata legge che non riconosce l’efficacia delle sentenze della Corte UE”

  1. Girolamo gentili

    Nel 1987 il referendum che chiedeva agli italiani se erano disposti a rinunciare alla loro sovranità in favore di quella dell’Europa ha visto prevalere il “si” con una percentuale bulgara dell’87%. È chiara la differenza di pensiero con chi non ha portato il cervello all’ammasso?

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -