Denuncia procura di Bologna: “Il figlio di Erdogan è in Italia e fa strani affari”

Un esposto alla Procura di Bologna su Bilal Erdogan, il figlio del leader turco che si è trasferito nel capoluogo emiliano da un paio di mesi: l’ha presentato un imprenditore e oppositore politico di Erdogan, attualmente con lo status di rifugiato in un Paese europeo.

erdogan-figlio

Indagini su trasferimento soldi in Italia – Nell’esposto, depositato dall’avvocato Massimiliano Annetta del foro di Firenze, si chiede di indagare su eventuali somme di denaro portate in Italia da Bilal Erdogan, in ordine ad un eventuale reato di riciclaggio. Il trasferimento in Emilia del figlio del leader, con moglie e figli, era emerso a inizio ottobre e aveva creato polemiche politiche in Turchia: ufficialmente il motivo è la ripresa degli studi alla Johns Hopkins University, un dottorato cominciato nel 2007. Ma secondo alcune ‘gole profonde’, in particolare l’account twitter antigovernativo ‘Fuat Avni’, Bilal sarebbe volato in Italia a fine settembre “con una grossa somma di denaro” nell’ambito di un presunto “progetto di fuga”.

erdogan-isisIL FIGLIO DI ERDOGAN CON ALCUNI LEADER DELL’iSIS

L’esposto dell’Imprenditore – Accuse citate nell’esposto dell’imprenditore, che si ritiene vittima con la propria famiglia di un accanimento politico e giudiziario da parte del primo ministro Erdogan: lo Stato avrebbe confiscato le società della famiglia. Nell’esposto, in inglese e in italiano, si parla anche di un’altra vicenda: Bilal Erdogan si sarebbe presentato a Bologna con un folto contingente armato di guardie del corpo, cui non sarebbe stato consentito l’ingresso in Italia da parte delle autorità; in poche ore sarebbe quindi arrivato a questi il conferimento di passaporti diplomatici turchi.

REDAZIONE TISCALI

bilal-erdogan



   

 

 

1 Commento per “Denuncia procura di Bologna: “Il figlio di Erdogan è in Italia e fa strani affari””

  1. Ma si che volete che sia qui possono entrare persone armate persone con denaro senza sapere le provenienze, chiunque qui possono fare quello che cazzo gli pare, per forza abbiamo Politici PD come Renzie il Fenomeno dell’acqua calda e il non meno il grande Arfannino che prima si mangia i figli e poi piange come i coccodrilli, due fenomeni da primati per i loro danni fatti a questa nazione, purtroppo ci sono imbecilli che li votano pure.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -