Ubriaco e drogato contromano in autostrada: provoca un incidente e uccide una donna

 

La polizia stradale ha arrestato il trentatreenne ecuadoriano William Adel Basquez Melo, responsabile del gravissimo incidente stradale avvenuto nella tarda serata di ieri in prossimità del casello autostradale di Genova Ovest.

incidente Genova

L’uomo, alla guida di un furgone, ha imboccato contromano la rampa che conduce al casello di Genova Ovest, scontrandosi frontalmente con un altro autocarro, che proveniva regolarmente dalla barriera.

Basquez Melo trasportava nel suo Ducato otto persone di cui cinque, irregolarmente stivate nel vano carico: 2 donne e 3 bambini. Nel violento impatto frontale una delle due donne, Maria Leonor Cabrera Seme di 34 anni, ha perso la vita mentre i minori sono stati ricoverati in “codice rosso” all’ospedale Gaslini.

Anche il conducente dell’altro autocarro, un marocchino di 38 anni residente in provincia di Vicenza, è stato ricoverato all’ospedale San Martino in codice rosso.

Le manette sono scattate ai polsi dell’autista, accusato di omicidio colposo, dopo che l’uomo è risultato al volante con un tasso alcolemico pari a 2,5 grammi/litro, ovvero più del triplo rispetto al tasso consentito, ed è risultato positivo anche alla cocaina.

La polizia stradale di Sampierdarena, chiamata a rilevare l’incidente, ha contestato all’uomo l’omicidio colposo, la guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze psicotrope, il contromano in autostrada e infine il trasporto di persone nel vano di carico.

La patente è stata ritirata e poi revocata. L’autostrada è rimasta chiusa dalle 23.30 alle 3.

genovatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -