Tornate a casa a combattere, codardi!

Falso profugo in Toscana dichiara: la vostra accoglienza è merda

Falso profugo in Toscana dichiara: la vostra accoglienza è merda

 

di Nino Spirlì

Ah, dunque scappano dai loro Paesi perché sono in guerra? Abbandonano vecchi e bambini, donne e malati, magari feriti, per venire in Italia, in Europa a cercare fortuna? Rischiano di rimetterci le penne fra le onde del Mediterraneo, chiusi come pescato fresco nelle stivazze di barconi fatiscenti, dopo essere stati frustati e mortificati nell’anima e nelle carni in quel cesso che è diventata la Libia dopo Gheddafi, solo per allontanarsi dalle famiglie destinate a morte sicura?

Ma che campioni di coraggio!

brigante_donnaGiovanottoni muscolosi e forti, scolarizzati all’africana e alla mediorientale, dotati di tablet e smartphone, pretenziosi e violenti, giusto un po’ stanchi per la traversata, ma già alla prima rifocillata pronti a rompere i maroni, abbandonano, strafottendosene del loro destino futuro, i propri cari ai presunti cattivoni del loro Paese d’origine. Bivaccano lungo lo Stivale, coccolati dalle mafie di tutto l’Occidente e dai buonisti del menga, che non aspettavano altro che il loro arrivo per ripulirsi l’anima da chissà quali immondizie morali.

Giungono senza alcuna malinconia, senza alcun dolore per la gente abbandonata, a loro dire, a morte sicura, in una terra lontana e ormai ostile, e pretendono che siamo noi a offrir loro una vita nuova, dotata di aria condizionata, Bimby, wifi, decappottabile, figa e coca cola. Non ricordano più , probabilmente, nemmeno il nome di mamma e papà. Cambiano il proprio e si autodestinano ad una banlieue mortificante e incazzata anche con se stessa.

profughi2

Anche Tu, eroe della traversata, fai parte di questo ipocrita e fasullo carico di merce umana che viene sballottato da riva a riva? Anche tu hai lasciato bruciare la tua bandiera e la tua casa? Anche tu hai dimenticato l’amor di Patria? Anche tu hai consegnato tua madre e le tue sorelle alle voglie di invasori assatanati e violenti? Anche tu hai pensato che il tuo fratellino se la possa cavare anche senza di te? Anche tu credi che i tuoi nonni abbiano così tanta forza e resistenza da arginare senza di te gli assalti dei soldati nemici?

briganteAnche tu, stronzo e codardo?

Anche tu fai parte di quella schiera di conigli che si fanno masturbare la pelliccia dalle signore della pietà, dai cavalieri delle belle parole?

Anche tu, vile, sei felice quando si parla di te come di un peso per l’umanità?

Io, al posto tuo, mi vergognerei fino alla morte. Affitterei un catamaro con le ultime migliaia di euro che mi sono rimaste attaccate al giubbotto salvagente e tornerei di corsa a combattere per la mia terra.

Ma io sono io, e tu…

Fra me e me. Discendente dei patrioti massacrati da Garibaldi. Sempre a testa alta.

dal blog di Nino Spirlì



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -