L’ipocrisia di Occidente, Onu e Pdioti che armano la Company Usa-Isis

L’ipocrisia dell’Occidente, dell’Onu e e dei Pdioti che armano la Company Usa Isis

 

usa-isis

Noi popolo delle Nazioni Unite, decisi a salvare le future generazioni dal flagello della guerra, che per due volte nel corso di questa generazione ha portato indicibili afflizioni all’umanità, a riaffermare la fede nei diritti fondamentali dell’uomo, nella dignità e nel valore della persona umana, nella uguaglianza dei diritti degli uomini e delle donne, e delle nazioni grandi e piccole“.

Questo è l’ipocrita Preambolo allo Statuto delle Nazioni Unite; quell’Onu che, se fa qualcosa, alimenta solo guerre.

Dopo l’esecuzione dell’archeologo siriano l’82enne Khaled al Asaad per mano dell’Isis, la Company Usa che non si occupa solo di demolizioni archeologiche, ma stermina, distrugge e demolisce tutto ciò che non è riconducibile all’islam, c’è una vera fiera dell’ipocrisia tra i cosiddetti intellettuali, giornalisti prezzolati, politicanti, sedicenti Onlus, Ong, Organizzazioni pseudo umanitarie e fancazzisti a libro paga dei Pdioti nello strumentalizzare la sua morte.
Tutta gente affetta da amnesia patologica conclamata, che dimentica di essere stata tra i più acerrimi sostenitori della guerra in Siria che – come dice Marinella Correggia – “hanno appoggiato quella Nato forza aerea delle milizie terroriste e razziste che hanno distrutto la Libia e hanno fatto dilagare l’Isis in Africa subsahariana e in Siria espandendosi poi anche in Iraq con l’arrivo di combattenti stranieri grazie al flusso di aiuti materiali e all’appoggio politico dei paesi della Nato e delle petro-monarchie del Golfo, uniti nel cosiddetto gruppo di “Amici della Siria” (ora “Gruppo di Londra”), a vantaggio dei vari gruppi armati di opposizione. Questo ha alimentato – anche a colpi di propaganda e menzogne – una guerra che ha ucciso la Siria. E ha boicottato la pace”.

Se pur con una spesa in calo a causa della crisi, che nel 2008 superava i 28 mld€, l’Italia a guida Pdiota pacifinta ha destinato alle spese militari oltre 23 mld€, pari all’1.5% del Pil, dato che la colloca al 12° posto nel mondo per spese militari con 23 mld€ e al 9° posto per l’esportazione di armi, con introiti di 700 mln€ solo nel 2014.

Al di là dell’ipocrisia del Pd e di tutti gli altri guerrafondai, è l’Occidente che arma gli assassini.

Armando Manocchia  @mail



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -