Roma: Sassi, bottiglie e calci alla polizia durante l’arresto di due spacciatori

Roma – Tor Bella Monaca: spacciatori ‘liberano’ due pusher in via dell’Archeologia

Da Tor Bella Monaca al Pigneto per poi ritornare nel popoloso quartiere del VI Municipio delle Torri. Sale a tre il numero di ‘assalti’ alle forze dell’ordine per liberare i pusher appena arrestati dalle stesse. L’ultimo episodio di guerriglia urbana nel pomeriggio di venerdì 31 luglio a Tor Bella Monaca, quando gli agenti di polizia sono stati ‘attaccati’ da una cinquantina di persone in via dell’Archeologia. Sassi e bottiglie dalle finestre e calci e pugni alle due volanti che avevano fermato due pusher hanno permesso a due pregiudicati di darsi alla fuga riaccendendo il dibattito sulla sicurezza in periferia e nelle zone dello spaccio di droga.

GUERRIGLIA A TOR BELLA MONACA – I fatti si sono registrati quando una cinquantina di residenti hanno forzato un’attività di polizia giudiziaria in corso favorendo la fuga di due persone fermate. Due pluripregiudicati sono stati già arrestati mentre procedono le ricerche delle due persone che si sono allontanate. Sempre secondo quanto riferito dalla Questura di Roma sono in corso alcune perquisizioni e controlli di polizia a carico di circa cinquanta persone residenti in via dell’Archeologia, considerati responsabili dell’aggressione alle due volanti della polizia. Il bilancio è di quattro agenti della polizia contusi.

DOMENICA SCORSA – Un tentativo simile si era verificato la scorsa domenica, sempre in via dell’Archeologia. In quel caso però i ‘giustizieri’ non riuscirono a liberare un pusher di 25 anni trovato dagli agenti delle Volanti dopo essere stato colto in flagranza di reato. Il giovane era infatti fuggito dal ‘fortino’ allestito con un amico in via Giacinto Camassei e trovato, dopo un tentativo di fuga, dai poliziotti sulla strada che costeggia l’R5. Accerchiati con una quarantina di persone che tentarono di aprire le portiere per liberare lo spacciatore in quel caso gli agenti riuscirono a portare il fermato in commissariato.

GUERRIGLIA AL PIGNETO – Scenario simile a quello del Municipio delle Torri si è poi riproposto nella serata di mercoledì scorso al Pigneto. In quel caso ad essere presi di mira furono i carabinieri che avevano appena arrestato due pusher del Gambia. Dopo il fermo i Militari vennero aggrediti nell’Isola Pedonale di via del Pigneto. Presi di mira i carabinieri riuscirono a domare la rivolta arrestando complessivamente sette pusher stranieri.

romatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -