Udine: cassintegrato perde la testa e spara sui passanti

 

UDINE – Tragedia sfiorata a Nimis, dove un uomo di 46 anni ha sparato con un fucile da caccia, regolarmente detenuto, contro le auto che passavano sotto casa sua.

Emanuele Filippig, scapolo, operaio edile da poco cassintegrato, ha prima esploso alcuni colpi dalla finestra di casa e poi, sceso nel cortile dall’abitazione, ha sparato contro due auto in transito.

I primi proiettili hanno raggiunto un auto parcheggiata sul lato opposto della strada, un attimo prima che il conducente salisse a bordo. Poi Filippig ha fatto fuoco contro una macchina in transito, mandandone in frantumi il vetro. Una terza vettura è rimasta colpita. Miracolosamente illesi i tre conducenti delle auto coinvolte, un uomo e due donne. Altri colpi, infine, sono stati sparati contro la finestra della casa di fronte.

A disarmare Filippig è stato un vicino, che lo ha convinto a consegnargli il fucile e ha provato a calmarlo, in attesa dell’arrivo delle forze dell’ordine. L’uomo è stato poi arrestato. (da UdineToday)

.today.it



   

 

 

1 Commento per “Udine: cassintegrato perde la testa e spara sui passanti”

  1. Hanno ridotto le persone alla follia!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -