Immigrati, emergenza al Brennero: sarà allestita una tendopoli

A poche centinaia di metri dalla stazione ferroviaria, dove in passato sorgevano delle caserme dell’Esercito, e’ stata allestita un’area dedicata con acqua corrente e servizi igienici. In caso di emergenza umanitaria, che gli esperti di settore non escludono possa verificarsi gia’ entro il fine settimana dati i continui sbarchi sulle coste italiane, sara’ allestita una tendopoli.

profughi

“Basta Eritrea, basta guerra, voglio dare futuro alla mia famiglia. Dove andiamo? Vogliamo andare in Germania, a nord, a nord”. Nassor e’ un quarantenne eritreo che assieme alla sua famiglia e’ in fuga dalla sua patria, l’Eritrea martoriata da guerra e fame. Nassor prova a raccontare all’AGI la sua avventura: “speriamo di partire presto per andare in Germania, mia moglie e’ incinta, stiamo mangiando quello che ci hanno dato lungo il viaggio ma ormai sta per finire. Cosa abbiamo dentro le borse? Qualche cambio, coperte, non di piu’”.

Mai come in questi giorni ai 1.300 metri del passo del Brennero, storico valico di frontiera con l’Austria, e’ un brulicare di profughi che cercano di ottenere il via libera dalle autorita’ austriache per entrare nel Paese. Aspettano ore, giornate intere camminando su e giu’ da quella pensilina, poi forse riescono a salire su un Regionalzug (treno regionale) diretto a Innsbruck. Il sogno di migliaia di profughi siano essi siriani, eritrei, senegalesi, sudanesi, gambiani, maliani o di altri Paesi centroafricani, e’ uno solo: riuscire ad arrivare in Germania, magari anche in Scandinavia.

Da una settimana la Germania ha sospeso l’accordo di Schengen perche’ domenica 7 e lunedi’ 8 e’ in programma a Castel Elmau, nella zona di Garmisch – Partenkirchen in Baviera, il G7 con i capi di Stato e di governo. La sospensione della libera circolazione significa che alle frontiere bisogna esibire il proprio documento d’identita’, e nel caso di profughi equivale ad un ingresso molto piu’ difficoltoso.

Diversi hanno capito che la via del Brennero per il momento non conviene piu’. Per questo alcuni si sono spostati nella zona di Milano e del Piemonte ma tanti ancora tentano la fortuna attraverso il Brennero. Fino in Alto Adige arrivano (mediamente 120 al giorno) a bordo dei treni internazionali Eurocity diretti a Monaco di Baviera ma le pattuglie trilaterali formate da un poliziotto italiano, da uno austriaco e da uno germanico, hanno il compito di far scendere chi ha intenzione di valicare il passo del Brennero.

Negli ultimi giorni si sono registrati anche diversi respingimenti.

A poche centinaia di metri dalla stazione ferroviaria, dove in passato sorgevano delle caserme dell’Esercito, e’ stata allestita un’area dedicata con acqua corrente e servizi igienici. In caso di emergenza umanitaria, che gli esperti di settore non escludono possa verificarsi gia’ entro il fine settimana dati i continui sbarchi sulle coste italiane, sara’ allestita una tendopoli. Intanto, la fuga silenziosa dall’Africa prosegue.



   

 

 

1 Commento per “Immigrati, emergenza al Brennero: sarà allestita una tendopoli”

  1. La tendopoli fatela a Bolzano, li sicuramente li accoglieranno anche nelle loro case, sono tutti solidali e anche compagni del PD, sicuramente non si tireranno indietro anche per far vedere a Renzi che sono solidali.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -