Pedoni travolti, capo Rom: i ragazzi avevano accompagnato il padre all’ospedale

L’intervista a Ramiz, il capofamiglia del campo nomadi di via della Monachina. Lo stesso in cui abitano i tre rom che, tentando di fuggire a un posto di blocco a Roma, hanno provocato la morte di una donna e ferito sette persone. ” Quando sono tornato a casa mi hanno detto questa cosetta. I ragazzi avevano accompagnato il padre al Gemelli e al ritorno non si sono fermati al posto di blocco perché non avevano patente e assicurazione.”

La preoccupazione di Ramiz: “Ora penseranno che gli zingari sono tutti uguali”



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -