Terrorismo: Sistemi di videosorveglianza sotto attacco hacker

Una ricerca condotta da Kaspersky Lab sui sistemi di sorveglianza video delle città ha svelato che le reti progettate per proteggere le persone dai criminali e dai terroristi potrebbero essere sfruttate da terze parti grazie ai difetti di configurazione del sistema.

Non è certamente un segreto che la polizia ed i governi monitorino da anni le strade delle città usando telecamere di sicurezza che si sono dimostrate essere un elemento fondamentale per le investigazioni e per la prevenzione del crimine. Tuttavia, come risultato da un’indagine condotta dal ricercatore di Kaspersky Lab Vasilios Hioureas e dal suo collega Thomas Kinsey di Exigent Systems Inc., questi sistemi potrebbero essere utilizzati illecitamente.

Nel caso analizzato dai ricercatori, la rete di telecamere non utilizzava alcun metodo di criptazione. Dopo aver acquistato apparecchiature simili a quelle usate in città, i ricercatori di Kaspersky Lab, hanno scoperto che, nonostante vengano forniti numerosi strumenti di criptazione a supporto di queste apparecchiature, il loro utilizzo non avviene in modo corretto. Di conseguenza, dati in chiaro venivano trasmessi tramite la rete e resi disponibili ad ogni osservatore in grado di connettersi ad esso.

I ricercatori hanno compreso che bastava creare le proprie versioni del software utilizzato nella rete per essere in grado di manipolare i dati in essa trasmessi. Dopo aver ricreato la rete ed il software in laboratorio, sono riusciti ad intercettare i feed dei video provenienti da ciascuno snodo e persino di modificarli, sostituendo, ad esempio, il video ripreso dalla telecamera con uno fasullo. adnkronos

Sala Stampa di Kaspersky Lab: http://newsroom.kaspersky.eu/it/



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -