Mattarella, sconfiggere le mafie “E’ impresa alla nostra portata”

“Non vedo ne’ scontri ne’ tensioni tra Governo e Corte costituzionale. E’ comunque, naturalmente, buona regola mantenere tra gli organi costituzionali relazioni vicendevolmente rispettose, affinche’ ciascuno di essi possa svolgere serenamente la propria preziosa funzione”. Lo ha detto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a margine della cerimonia a Palermo per l’anniversario delle stragi di Capaci e via D’Amelio. Nell’intervento, il Presidente ha sottolineato che “Sconfiggere per sempre le mafie e’ un’impresa alla nostra portata, ma, per raggiungere questo traguardo, e’ necessario un salto in avanti che dobbiamo compiere come collettivita’”.

“Per battere il cancro mafioso bisogna affermare la cultura della Costituzione, cioe’ del rispetto delle regole, sempre e dovunque, a partire dal nostro agire quotidiano”. “Che mafie di varia natura cerchino di modificare l’andamento delle partite e di lucrare sulle scommesse e’ una vergogna”. Lo ha detto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel suo intervento in occasione del 23esimo anniversario delle stragi di Capaci e di via d’Amelio. “Questa metastasi – ha aggiunto – va estirpata con severita’ e rapidita’”.

Il presidente della Repubblica ha sottolineato il fatto che “l’illegalita’, l’opacita’, l’opportunismo colpevole a volte mettono radici anche in ambiti imprevisti. A volte inquinano anche settori che dovrebbero esserne immuni”. “Non possiamo accettare che la bellezza dello sport – ha aggiunto il Capo dello Stato nell’aula bunker dell’Ucciardone di Palermo -, la crescita dei giovani e un divertimento degli italiani vengano cosi’ stravolti e sporcati. Le istituzioni dello sport non devono commettere alcun errore di sottovalutazione”, ha concluso Mattarella sottolineando che “i fronte alle infiltrazioni mafiose in tutti i settori, la guardia deve essere sempre alta”. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -