Grillismo, “puerto escondido” di centri sociali e Pd

“A Pistoia abbiamo terminato la nostra agorà salutando le forze dell’ordine che come sempre hanno vissuto con noi una piazza pacifica e non violenta.

giannarelli

 

Poi ci sono giunte le notizie su quanto accaduto a Massa durante il comizio di Matteo Salvini. Condanniamo la reazione violenta delle forze dell’ordine, ma soprattutto condanniamo Salvini e l’irresponsabilità politica di questa Lega Nord che fomenta lo scontro per poi trincerarsi dietro chi deve gestire i disordini da loro scatenati”. A dirlo è Giacomo Giannarelli, candidato presidente del Movimento 5 Stelle alla Regione Toscana. (Ma chi è Giacomo Giannarelli? Un semplice cittadino, 36 anni, di Carrara esperto di energie rinnovabili – lobby green in azione)

Nel video: sputi, bestemmie e insulti alla Polizia (che il grullismo non vede)

 

“Per l’ennesima volta chi semina odio raccoglie violenza. Leggo poi che Salvini ha parlato ancora di immigrazione presentandosi come chi vuole fermare i flussi migratori. A base di questo fenomeno sta proprio quel trattato di Dublino che l’allora ministro dell’Interno Roberto Maroni – Lega Nord – ha sottoscritto e che grazie al Movimento 5 Stelle e alla sua mozione Di Stefano l’Europa oggi sta ridefinendo. Questo significa risolvere il “problema” immigrazione, il resto è solo l’ennesima operazione di marketing politico”.

“Eccoli gli “eroi” anti-leghisti lanciatori di fumogeni contro mamme e bambini – il commento su Facebook del leader del Carroccio -. Bombe carta, fumogeni, pomodori e accendini. I balordi dei centri a-sociali, braccio armato della sinistra, hanno provato a fermarci, ma non ci sono riusciti: ha vinto la Senigallia perbene, con tanta gente in piazza, nonostante il lancio di oggetti. Un abbraccio al ragazzo colpito e alle tante mamme presenti, coi bimbi purtroppo spaventati”.

Un anarchico di Carrara, che ha lungamente insultato da distanza ravvicinata Salvini, e che, come mostrano i vari video sul web, ad una prima manganellata, ha reagito colpendo un poliziotto con un casco, quindi è stato accerchiato e portato via con la testa sanguinante.Quanto accaduto tra Massa e Viareggio, dove, in entrambe le città, Salvini è stato accolto da lanci di uova, arance e qualche fumogeno, alimenta le tensioni tra Viminale e leader della Lega.

“Sarebbe meglio se Alfano – ha detto  Salvini – chiudesse i centri sociali abusivi da cui partono i violenti che ci inseguono per le piazze, invece di mandare 8 mila poliziotti a tutelare la gente che viene ad ascoltare la Lega”.”Non mi fanno paura tre deficienti – ha infine sottolineato Salvini a Viareggio, motivando la sua rinuncia al comizio – ma ho visto un bambino spaventato che piangeva per colpa di questi dementi. Non posso parlare in mezzo ai bambini e mettere a rischio l’incolumità della gente, ci vediamo dopo”.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -