Al vertice NATO i ministri cantano “We are the World”

 

 

La musica irrompe al vertice Nato in Turchia, ministri e funzionari si scoprono cantanti – Federica Mogherini compresa – intonando la celeberrima “We are the world”, come auspicio di pace, mentre sembra che si preparino alla guerra, anzi, che l’abbiano già fatta e vinta. Per un pelo non hanno cantato “we are the champions”.

Dopo una giornata trascorsa a parlare di guerre organizzate e pianificate per destabilizzare Paesi,  tra crisi ucraina e instabilità in Medio Oriente, i rappresentanti dell’Alleanza si sono concessi una pausa accettando l’invito di una band di cantare una “canzone di pace”, alla cena organizzata dalla Turchia, nella città di Antalya, dove si svolge il vertice. (Per la serie: L’ipocrisia è il mio mestiere.)

Così alcuni dei protagonisti, tra cui il padrone di casa (cioè, la Turchia che finanzia terroristi in mezzo mondo), il ministro degli Esteri Mevlut Cavusoglu, il collega greco Nikos Kotzias, l’alto rappresentante Ue Federica Mogherini ed il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg hanno iniziato a cantare – tenendosi per mano – “We are the world”, brano degli anni ’80 scritto da Michael Jackson e Lionel Richie.

nato-cantano

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -