Islam, nelle Marche la prima zona di promozione e scambio di prodotti halal

halal

 

Presto sarà realtà la prima zona di scambio per i prodotti halal, ovvero conformi alla dottrina islamica, che potranno transitare liberamente attraverso una piattaforma logistica nella regione Marche. Il progetto innovativo è il frutto di un protocollo d’intesa tra Halal International Authority, la società Svim Sviluppo Marche Spa e la Piattaforma logistica delle Marche. Il protocollo, che anticipa l’Accordo quadro, è stato firmato oggi a Jesi.

La Hia è unica in Italia ed è in grado di certificare a livello mondiale prodotti agroalimentari e servizi secondo gli standard islamici. In pratica, svolgerà attività di consulenza strategica e di coordinamento trasferendo Know how di certificazione. Una volta realizzata, la ‘halal free trade zone’ entrerà a far parte dell’Halal Hub Euromediterraneo, progetto di cui vanta l’esclusiva e la titolarità assoluta Hia. Indirettamente, viene favorito anche un incremento di turismo ‘halal incoming’, che è parte integrante del progetto.

Il mercato halal globale oggi conta cifre stratosferiche: si parla di oltre 3 trilioni di dollari annui con un tasso di crescita dell’11%. “La sottoscrizione di questo protocollo – afferma Sharif Lorenzini, presidente di Hia – costituisce un’occasione non solo di svolta economica e commerciale per l’Italia ma un momento di crescita culturale diffondendo un nuovo modo di concepire il business e il progresso economico. La giusta chiave per entrare con un passo deciso nel mercato economico europeo.

Le Marche sono la prima regione che ha deciso di aderire a questo ambizioso progetto del Halal Hub Euromediterraneo. In queste ore altre regioni hanno già fatto richiesta di creare intese simili. Le potenzialità di crescita non sono per niente da sottovalutare visto che in Italia sono presenti solo 350 imprese in possesso della certificazione. Più il numero salirà e più aumenterà la possibilità per gli imprenditori di aprirsi a nuovi mercati incrementando i loro volumi d’affari”. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -