Erdogan minaccia: potrei espellere 100mila Armeni!

Erdogan

 

Gli oltre 100.000 armeni che lavorano in Turchia non sono cittadini turchi, “li potremmo espellere anche se ancora non lo abbiamo fatto”: lo ha detto il presidente turco Recep Tayyp Erdogan citato da Today Zaman e Hurriyet.

La minaccia di espulsione, nota Zaman, non è nuova: Erdogan l’aveva paventata già nel 2010. Erdogan, parlando all’aeroporto di Ankara prima della partenza per una missione in Kazakistan, ha ricordato che, oltre ai cittadini turchi di origini armene, ci sono circa 100.000 lavoratori immigrati e che lo Stato “non ha mai discriminato il popolo armeno”.

La Turchia “si comporta generosamente” non espellendo i 100.000 lavoratori armeni, anche se “potrebbe farlo” se volesse.

Le posizioni della comunità internazionale nei confronti della Turchia, sul tema del genocidio degli armeni, “non sono accettabili per un Paese che ha offerto tutti questi servizi”, ha affermato Erdogan. (ANSAmed).



   

 

 

1 Commento per “Erdogan minaccia: potrei espellere 100mila Armeni!”

  1. Romolo Dionisi

    Ma bravo Erdogan!
    Come mai non si preoccupa dei milioni di turchi che lavorano all’estero? Se la UE decidesse di non essere “magnanima” e gli rispedisse a casa a pedate nel culo i cittadini turchi residenti all’estero come si sentirebbe? Oltre ad averli massacrati ora la Turchia vorrebbe anche mandarli via gli Armeni? Non c’è limite alle facce da culo!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -