Erano banche e banchieri, ora sono associazioni a delinquere e usurai

Condividi

 

 

unicredit

lettera a ImolOggi

Gentile direttore, tutti noi imprenditori, piccoli, come nel mio caso, o grandi industriali, abbiamo varie incombenze quotidiane e talvolta sfugge un particolare che, invece, meriterebbe attenzione.

Casualmente ho messo a confronto le condizioni che tre istituti di credito hanno applicato alla mia società e non credevo ai miei occhi quando ho notato su un estratto conto un tasso a debito del 15,40%.

Si tratta di una delle Banche più importanti d’Europa e siamo clienti da due decenni. Facciamo il nome? Decida lei se pubblicarlo, si tratta di UNICREDIT (Ah! Quegli usurai di Unicredit? Li conosco bene…(Armando Manocchia). L’addetto che ci segue si è giustificato dicendo che…il sistema informatico si è riassettato…bla bla bla, ma non posso accettare un simile trattamento da una Banca e per questo intendo pubblicare la notizia sui giornali. Mi rimborseranno entro 2 giorni accreditandomi la differenza tra un tasso “normale” e quello applicato.

Il tasso di usura nel periodo di riferimento era del 16,40 % circa e se consideriamo che gli oneri passivi li paghiamo ogni tre mesi, il mio 15,40 su base annua si alza fino a sfiorare il tasso di usura. Il che è a dir poco vergognoso.

Con ogni probabilità, le banche hanno un sistema automatico che impedisce loro di commettere il reato penale, ma il reato morale a mio avviso è da denunciare, se non in Questura, sui giornali.

Se la gente poi impazzisce e spara dentro ai tribunali, anche questi trattamenti da parte delle banche hanno il loro effetto indiretto. Vedo con malafede la situazione? Lo diceva anche Andreotti che a pensar male ci si avvicina molto alla realtà.

In dovere di informare tutti gli utenti.

Marco Chierici

Condividi l'articolo

 



   

3 Commenti per “Erano banche e banchieri, ora sono associazioni a delinquere e usurai”

  1. enrico tammaro

    sig. Chierici sicuramente sul suo conto c’è usura il problema che i PM dei tribunali insieme a moltissimi CTPM trovano la scappatoia della formula banca d’italia per eludere l’usura ed evitare di mettersi contro le lobby delle banche e la politica ancora oggi non pensa di dare delucidazione sulla formula da applicare ho scritto e sollecitato prima a Berlusconi e dopo a Renzi lettere morte mi ritrovo solo disoccupato e senza ancora giustizia questo è lo stato italiano fa schifooooooooooooo

  2. Per non parlare della truffa della riserva frazionaria!!!!

  3. andrea grillini

    Le posso dire tranquillamente Sig,Chierici che molto spesso le banche commettono usura penale, se vuole le posso fornire sentenze e mediazioni in gran quantità. Buona serata.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -