“NO” al cimitero islamico, proteste a Novara

cimitero islamico

 

“NO” al cimitero islamico – Nella mattinata di oggi, sabato 4 aprile, un gruppo di cittadini ha dato vita ad un sit in davanti al Cimitero Comunale.

“I lavori dovevano essere terminati entro Pasqua, invece con questa amministrazione si rimanda alle calende greche – spiega Ivan De Grandis, alla testa del gruppo di novaresi raccolti con il laboratorio civico Sveglia Novara – sono ancora molti infatti i cittadini che non possono fare visita ai propri cari nemmeno per la Santa Pasqua”.

“La smettano di prendere in giro i cittadini, questa doveva essere una priorità, invece la loro priorità sta diventando l’apertura del cimitero islamico – attacca De Grandis – oggi siamo qui per la seconda volta in due mesi, per denunciare “la grande vergogna” delle aree del cimitero chiuse e per dire un secco no al progetto di un cimitero islamico all’interno del cimitero cattolico senza se e senza ma. Diciamo chiaramente sì alle priorità e no al cimitero islamico”.

Oltre allo striscione anche i cartelli recanti gli slogan “no al cimitero islamico” e “Ballarè a casa”, che richiama alla manifestazione in programma per il 9 maggio.

novaratoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -