Corruzione, Delrio: Lupi non è indagato, non è obbligato a dimettersi

delrio-lupi

 

“Dobbiamo stare ai fatti: Lupi non è indagato, perciò non c’è nessun obbligo da parte del ministro, è chiaro che ci sono le valutazioni politiche e quelle si stanno facendo, si faranno in queste ore, ma ad oggi nessuno di noi può assumere una decisione di questo tipo”.

Così Graziano Delrio, sottosegretario alla presidenza del Consiglio, durante la presentazione del suo libro, ‘Cambiando l’Italia’, a Montecitorio ha risposto a proposito di una possibile richiesta di dimissioni al ministro Maurizio Lupi per l’inchiesta fiorentina sulle Grandi opere.”Poi c’è la decisione che spetta al singolo – spiega Delrio -, ognuno può decidere di trarre le sue conclusioni a prescindere, ma ad oggi non ho elementi per dire se Lupi si deve dimettere o meno, in questo momento c’è una valutazione da parte sua”.

Quando gli viene ricordato che però nei confronti di Vasco Errani, condannato in primo grado, Renzi è stato molto più garantista Delrio ha osservato: “C’è un elemento di prudenza in questo momento, stiamo guardando quello che è successo, se fosse dimostrato un sistema corruttivo ecc ecc, sarebbe certamente diverso dall’abuso d’ufficio o dal falso ideologico di Errani, anche politicamente una distinzione va fatta”.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -