Immigrati in rivolta “ci vogliamo trasferire”. Carabinieri e operatori presi a calci e pugni

immigr

 

Palermo – E’ accaduto a a Borgetto. In un centro di prima accoglienza per immigrati è scoppiata una rivolta di circa 20 immigrati che protestavano per essere stati trasferiti da un centro di prima accoglienza di Partinico. Lo riporta la gazzettapalermitana

I responsabili del centro, gestito dall’associazione “Vogliamo Volare”, ubicato in località Romitello, hanno chiesto l’intervento dei Carabinieri. Giunti sul posto, i Carabinieri ed il responsabile della struttura sono stati aggrediti, con calci e pugni, dai promotori della sommossa. Il responsabile del centro, avendo riportato lievi lesioni al polso e alla spalla destra, è ricorso alle cure dei sanitari del Pronto Soccorso dell’Ospedale Civico di Partinico.

I militari hanno tratto in arresto, con l’accusa di resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali aggravate, O.L.B. 20enne nigeriano e A.O. 28enne nigeriano.
Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, gli arrestati sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza dell’Arma e successivamente sono stati condotti presso il Tribunale di Palermo per essere giudicati con rito direttissimo.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -