Molfetta: 40 disperati vogliono un sussidio assistenziale, sindaco barricato

molfetta

 

Oltre 40 persone, che con urla e minacce pretendono un sussidio assistenziale, stanno paralizzando la sede di via Martiri di via Fani (zona 167) del Comune di Molfetta, dove si trova anche il sindaco Paola Natalicchio, che è barricato in una stanza dalla quale non riesce ad uscire.

Sul posto si trovano poliziotti municipali e carabinieri. “Sul sistema dell’assistenzialismo non faremo un solo passo indietro”, assicura il primo cittadino, che bolla la protesta come incivile”.

Condividi

 

3 thoughts on “Molfetta: 40 disperati vogliono un sussidio assistenziale, sindaco barricato

  1. Il Sindaco dei miei stivali condanna l’assistenzialismo (agli Italiani ) agli extracomunitari darebbe invece anche il c..o! Di certo è dell’area pd,ncd,sc, sel,5 stelle !

  2. Il sindaco ha l’obbligo di ascoltare quella gente, sono padri e madri di famiglie, hanno figli a cui sfamare , non fare regali o altre diavolerie.

Comments are closed.