Kenya: 28 passeggeri di un bus uccisi perché non conoscevano il corano

shabaab

 

22 nov – Ventotto passeggeri di un autobus sono stati uccisi stamane da uomini armati, nel nord-est del Kenya, vicino al confine con la Somalia: lo ha reso noto il capo della Polizia del dipartimento di Mandera, Noah Mwavinda. “Posso confermare…, che 28 passeggeri innocenti sono stati brutalmente uccisi dagli estremisti islamici Shebab“, ha detto Mwavinda.

Selezionati, separati e assassinati – I miliziani Shabaab, dopo aver fermato l’autobus e aver separato i passeggeri non musulmani da quelli musulmani, hanno costretto a leggere versi del Corano prima di uccidere coloro che non erano in grado di farlo. Lo riferiscono quotidiani locali. Secondo quanto riporta la Bbc online, le 28 vittime sono state uccise a sangue freddo all’interno dello stesso veicolo.

La Croce Rossa kenyana, in un tweet, che sul bus diretto a Nairobi, e caduto nell’imboscata tesa vicino al confine con la Somalia, c’erano circa 60 persone.

Gli  gli estremisti islamici Shebab stanno aumentando di numero e si stanno organizzando in veri e propri eserciti. Dalla Somalia, si spostano nei Paesi vicini per compiere massacri e crimini



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -