Dallo Zimbabwe alle Comore, radicali in gita a spese nostre

comore

 

18 nov 2014 – Dopo la tappa in Zimbabwe, da ieri la delegazione di Nessuno tocchi Caino e del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito, nell’ambito di un progetto sostenuto dal Ministero degli Affari Esteri italiano, si trova nelle Comore, con l’obiettivo di chiedere un voto a favore della Risoluzione ONU per la moratoria delle esecuzioni che andra’ al voto all’Assemblea Generale a meta’ dicembre.

La giornata di oggi e’ iniziata con l’incontro col Ministro della Giustizia delle Comore Abdou Ousseini, di professione medico e membro del governo da 16 mesi.

La missione  è composta dall’ex terrorista Sergio d’Elia, Marco Perduca e Marco Maria Freddi, accompagnata dall’Ambasciatore d’Italia Enrico De Agostini. L’obiettivo della missione e’ allargare il fronte dei paesi favorevoli alla risoluzione pro-moratoria attualmente in discussione all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

radicali



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -