Video – Siria, donna lapidata da jihadisti. Legata e portata nella buca dal padre

21 ottobre- Una donna è stata lapidata dai jihadisti dello Stato islamico nella provincia siriana di Hama. E’ quanto scrive oggi sul proprio account Facebook l’Osservatorio siriano per i diritti umani, precisando di aver ricevuto una copia del video che mostra la lapidazione della donna, accusata di adulterio. IBT

Il video mostra il padre insieme ai combattenti dell’Isis che si rifiuta di perdonare la figlia fino a quando due combattenti vanno da lui e lo convincono a farlo perchè “sta andando da Allah”. Rivolto alla donna, ripresa di spalle, il boia dice: “Devi accettare, anzi devi essere soddisfatta perchè questo è il giudizio di Allah per quello che hai fatto e che tu sai di avere fatto“. Quindi le chiede: “Accetti il giudizio di Dio”? e la donna scuote la testa in senso affermativo.

Il boia ordina allora di procedere ed è proprio il padre che lega la donna con una corda e la conduce nella buca scavata nel terreno per la lapidazione; quindi diversi uomini cominciano a lanciare numerose pietre contro di lei, anche il padre, fino a quando la donna muore. Durante la lapidazione, la donna si volta di schiena e ripete più volte, dietro loro ordine: “Dichiaro che non vi è altro Dio che Allah”.
L’ong ha precisato di non sapere quando è avvenuta la lapidazione.

lapidata



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -