30 africani sul treno senza biglietto, poliziotto preso a calci e pugni

bus17 settembre – L’ennesimo episodio di violenza che coinvolge giovani di origine nordafricana. E che ancora una volta, seppure a distanza, ha come epicentro la Spiaggia d’Oro di Desenzano. E’ successo sabato sera, alla stazione ferroviaria di Brescia: sul treno partito proprio da Desenzano, e poi costretto a fermarsi quasi una mezzora, per sedare gli animi di una trentina di ragazzi scalmanati.

Dopo aver passato un pomeriggio in spiaggia, sono saliti sul treno regionale senza biglietto. Alla richiesta dei biglietti da parte del controllore questi hanno reagito con insulti e minacce.

E’ stata avvisata la Polizia Ferroviaria, poi intervenuta in stazione a Brescia. All’arrivo molti ragazzi sono riusciti a scappare, e a dileguarsi nella notte, mentre altri si sono calmati, e hanno fornito le loro generalità. Uno solo è stato arrestato, e poi rilasciato ma con obbligo di firma, reo di aver aggredito due poliziotti con calci e pugni.

Si tratta di un giovane di origini ivoriane, un 23enne residente a Castelcovati e che sarà processato tra un mese circa. Tanti disagi tra i passeggeri, oltre che alla circolazione ferroviaria. Come detto, un altro episodio che richiama alla memoria quanto successo a cavallo tra la primavera e l’estate, a Desenzano.

Il primo caso risale a metà maggio, quando addirittura in 60 minacciarono un’autista degli autobus urbani di Brescia Mobilità: buona parte di loro infatti era senza biglietto. Poi verso il finire di giugno, una ‘replica’ in forma ridotta.

Quella volta erano di meno, non più di una decina. Poi ‘scaricati’ dall’autista di turno proprio davanti al Commissariato di Polizia di Desenzano.

.bresciatoday.it



   

 

 

1 Commento per “30 africani sul treno senza biglietto, poliziotto preso a calci e pugni”

  1. Ovviamente l’Agente sarà costretto a chiedere scusa al “povero” extracomunitario che lo ha malmenato !

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -