Venezia 71: un documentario italiano in concorso alla Settimana della Critica

Una scena del documentario Dancing with Maria

Una scena del documentario Dancing with Maria

Fra i 7 film della selezione ufficiale della 29° edizione della Settimana della Critica, una fra le manifestazioni collaterali della Mostra internazionale di Arte cinematografica di Venezia che si svolgerà al Lido da mercoledì 27 agosto a sabato 6 settembre 2014, ci sarà anche un film italiano.

Si tratta di Dancing with Maria, il debutto dietro alla macchina da presa del regista triestino Ivan Gergolet, ed il primo documentario nella storia della Sic ad essere ammesso al concorso.
Maria Fux è un’anziana danzatrice argentina. Nel suo studio nel centro di Buenos Aires accoglie danzatori di qualsiasi condizione sociale, ma anche uomini e donne con limitazioni fisiche e mentali, formando gruppi di danza integrati. Dopo aver sperimentato e trasmesso agli altri per tutta una vita il suo metodo basato sulla percezione dei ritmi interni e sulla simbiosi con la musica, Maria Fux ha preso in consegna un’ultima allieva, forse la più difficile: se stessa. Tutti abbiamo dei limiti che possiamo conoscere e superare. All’età di 90 anni, Maria combatte l’ultima battaglia contro i limiti del proprio corpo.

All’insegna del cinema di casa nostra sarà anche uno fra gli “Eventi speciali” del cartellone della manifestazione.
Il film scelto come chiusura sarà Arance e martello, l’esordio nel lungometraggio del giornalista e conduttore televisivo romano Diego Bianchi (conosciuto come Zoro), già autore dei video della serie Tolleranza Zoro, dapprima pubblicati su Youtube, poi andati in onda su Raitre e La7, e dei documentari Finale di partita e Anno Zoro-Finale di partita 2012.

 

Luca Balduzzi

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -