Sindaco di New York: Napolitano e Renzi “leader straordinari”

deblasio

 

21 lug. – La battaglia per crescita, occupazione e investimenti accomuna l’Italia e New York, entrambi impegnati a creare uguaglianze e opportunita’: parola di Bill De Blasio, sindaco della Grande Mela in vacanza in Italia, ricevuto alla Farnesina dal ministro degli Esteri, Federica Mogherini. “Siamo di fronte a una crisi che riduce le opportunita’ di crescita e di lavoro e dobbiamo dare una risposta: qui in Italia c’e’ un governo che sta cercando di farlo”, ha affermato, sottolineando di essere “molto colpito dal messaggio lanciato dal premier Renzi e dalla Mogherini” per un “nuovo approccio equilibrato”.

“L’Italia ha fatto molto, con determinazione, ha cercato di porre rimedio alle lacune nelle politiche di austerita'”, ha aggiunto de Blasio, indicandola come “esempio di leadership progressista”. “Sono qui come orgogliosissimo italo-americano, l’Italia mi ha forgiato tramite la famiglia, i nonni.

Ci sono stati molti leader e partiti diversi al potere, ma questo momento particolare e’ straordinario”, ha sottolineato il sindaco americano, citando il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il premier Matteo Renzi e il ministro Mogherini. “Leader straordinari che mi rendono orgoglioso”, ha affermato, “non ho mai visto questo allineamento”. Questa mattina presto il sindaco di New York e’ stato ricevuto in Vaticano dal segretario di Stato, cardinale Pietro Parolin. Ne ha dato notizia il vice direttore della Sala Stampa della Santa Sede, padre Ciro Benedettini. De Blasio si trova in Italia, suo paese d’origine, con la moglie e i figli.



   

 

 

3 Commenti per “Sindaco di New York: Napolitano e Renzi “leader straordinari””

  1. VI MERAVIGLIATE ANCORA? ALLORA NON AVETE CAPITO?
    VE LO RIDICO…. IN QUANTO LE SOLUZIONI POSSONO ESSERE TRE: O IL DE BLASIO E’ COME LORO, O STA CHIEDENDO ALTRO SANGUE ALL’ITALIA ….OPPURE RITORNA SEMPRE LA SOLITA STORIA…… L’ITALIA NEL FAMOSO E VERO VENTENNIO FASCISTA, RINNEGO’ DUE ASSOCIAZIONI: LA MAFIA E LA MASSONERIA…… E LA ”ESPORTO’ IN AMERICA….. L’AMERICA INVASE LA SICILIA GRAZIE ALLA MAFIA, CON L’AIUTO DI LUKY LUCIANO, IN CARCERE DAL 1938, SEMPRE IN AMERICA, E CONDANNATO A 30 ANNI FU LIBERATO NEL 1946 CON I RINGRAZIAMENTI AMERICANI E RISPEDITO IN ITALIA DOVE MORì DA UOMO LIBERO CREDO NEL 1962………….. LA NOSTRA REPUBBLICA HA ALLA SUA FONDAZIONE QUESTA PERFORMANCE…. MA NESSUNO DEL POPOLO LO VUOL CAPIRE, TUTTI I POLITICI SAPEVANO E HANNO TACIUTO….COMPRESO QUELLA FAMOSA SINISTRA INTRANSIGENTE……. IN PAROLE POVERE CI HANNO PRESO E CONTINUANO A PRENDERCI PER I FONDELLI…….

  2. Un altro radical chic che se ne può restare in quel di New York dove si può godere la sicurezza messa da Rodolf Giuliani. Dubito che Giuliano avrebbe fatto gli stessi complimenti a Kyenge, Napolitano e Renzi.

  3. Ma com’è che questi si rendono orgogliosi tra loro tranne il fatto che il popolo italiano è alla fame?

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -