Libano approvata legge contro le violenze domestiche, ma non contro lo stupro

LEBANON1 apr – Dopo una campagna di sensibilizzazione senza precedenti in un paese conservatore e caratterizzato dal confessionalismo, il parlamento libanese ha approvato per la prima volta una legge che punisce le violenze domestiche, anche se non prevede in modo esplicito il reato di stupro coniugale.

L’ong Kafa (“Basta!”), che lotta in Libano contro la violenza e lo sfruttamento delle donne, ha condotto la campagna per chiedere una legge che tuteli le donne contro le violenze coniugali con condanne fino a 25 anni di reclusione e che l’8 marzo ha visto sfilare migliaia di persone per protestare contro il numero sempre maggiore di mogli uccise dai propri mariti. Secondo la portavoce Faten Abou Chakra, la normativa non “si rivolge specificatamente alle donne”, utilizza vocaboli religiosi e non introduce con chiarezza il “reato di stupro coniugale”.
(fonte Afp)



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -