La truffa del “bio”: 350 mila tonnellate di falsi prodotti, 9 arresti

Condividi

 

bio29 GEN – La Gdf di Pesaro e l’Ispettorato Repressione Frodi hanno arrestato 9 persone per associazione internazionale a delinquere per frode in commercio nel settore agroalimentare biologico. Avrebbero immesso in commercio in Europa 350 mila tonnellate di falsi prodotti “bio” (granaglie a volte anche con ogm o addirittura contaminate) per un valore di 120 mln di euro.

Sequestrati beni per circa 35 milioni. A capo dell’organizzazione un ultrasettantenne emiliano, con il nome in codice “maestro Joda”.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -