Kyenge: rivedremo la Bossi-Fini e il reato di clandestinità

kyenge6 ott. – Il governo riesaminera’ la legge Bossi-Fini: lo ha assicurato da Lampedusa il ministro dell’Integrazione, Cecile Kyenge. “L’assurdita’ dell’avviso di garanzia per il reato di immigrazione clandestina ai sopravissuti e’ un punto che apre una riflessione sugli strumenti e sulle scelte che nei prossimi giorni dovremo affrontare. Occorrera’ rivedere la normativa sull’immigrazione, il reato di clandestinita’. Nei prossimi giorni si riunira’ il tavolo interministeriale e, non e’ solo opinione della ministra, ma convergono su questo vari elementi oggetti, dovra’ essere riesaminata la Bossi-Fini”, ha detto il ministro Kyenge.

“Sto portando avanti da mesi questo tema – ha aggiunto Kyenge – che ora torna con forza sul tavolo del coordinamento interministeriale. La circostanza di persone che si salvano da una tragedia e che si trovano indagati dimostra l’assurdita’ di una situazione. E’ venuto il tempo – ha insistito – di affrontare e rivedere la legislazione dell’immigrazione e il reato clandestinaita’ e di porre all’Europa con decisione l’esigenza di dotarsi di una politica europea, riconsiderando convenzioni come quella di Dublino e valutando strumenti come i corridoi umanitari”

Condividi l'articolo

 



   

3 Commenti per “Kyenge: rivedremo la Bossi-Fini e il reato di clandestinità”

  1. Tutto il mondo che ha problemi sta venendo qui a risolverli e non intendo solo africa o romania

  2. Assurdo.Non ho parole..

  3. livio MARTELLI

    ma che si guardi cosa viene fatto in altri paese d’europa..e vedrà che è normale avere una legislazione che preveda anche questo tipo di reato: Se no si dichiari che IN TUTTA EUROPA C’è LIBERO ACCESSO DA PARTE DI TUTTI COMUNITARI E NON A CHI SI PRESENTI ALLE LORO FRONTIERE …. Non vedo proprio la Germania, la Francia, L’olanda, la Svezia aprire liberamente le loro frontiere: Noi a causa di un ministro siamo i soliti coglioni..

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -