Yemen: sposa bambina di 9 anni muore dopo la prima notte di nozze

pedofi9 sett – Una bambina yemenita di 8 anni, andata in sposa a un uomo di 40 anni, è morta per le lesioni riportate durante la prima notte di nozze che le hanno causato un’emorragia interna.

“Rawan”, questo il nome della bambina secondo quanto riportato dal britannico Mail che cita degli attivisti locali, viveva nella zona tribale di Hardh, vicino al confine con l’Arabia Saudita, nel nord-ovest dello Yemen.

Il gruppo di attivisti spinge affinché la famiglia della bambina e il marito vengano arrestati, sebbene la pratica delle spose bambine sia molto diffusa nello Yemen. Più di un quarto delle donne yemenite si sposa prima dei 15 anni, secondo un rapporto del ministero degli Affari sociali.

Lo Yemen aveva stabilito a 15 anni l’età minima per il matrimonio, ma la legge venne poi abrogata negli anni Novanta, per consentire ai genitori di decidere quando far sposare le figlie.



   

 

 

40 Commenti per “Yemen: sposa bambina di 9 anni muore dopo la prima notte di nozze”

  1. Schifosi, bestie, maledetti. Come si può pretendere un rapporto con una bambina? Come? Non è neanche adolescente, non è pronta.
    Che bestie, meriterebbero la gogna e i primi sarebbero i genitori che danno in spose queste povere creature…
    Non hanno un cuore!!!

  2. Barolus Viginti

    Figli scambiati per beni materiali indipendentemente dai bisogni e dalle ambizioni degli stesi: la vergogna che rende meschini gli esseri umani. Nulla potrà potrà lavare tale condotta che é un insulto al creato e al genere umano intero ..

  3. nemmeno le bestie si toccano tra di loro se non sono maturi.non so come definire questi esseri ma di una cosa son certa non li voglio a casa mia non li voglio nel territorio italiano non li voglio vicini ai nostri bambini.sono come una terribile pestilenza portano morte disperazione e disgrazia mi fanno schifo

  4. Parlate solo di quelle che muoiono ma di quelle che sopravvivono e che magari sono felici e contente non ne parlate mai? I genitori che danno in sposa la propria figlia magari sono generazioni che fanno cosi, è una tradizione, qualche volta va bene e qualche volta va male, in europa si faceva cosi, in asia pure, quindi invece di lamentarsi e di parlare solo di chi muore, magari fate un intervista anche a chi è vivo, a chi ha figli, li amano? no? si? cosa succede se non danno la loro figlia cosi? Lo hanno fatto per secoli, basta mettersi contro le tradizioni altrui, se mangiano cani sono bastardi, se uccidono un delfino sono dei senza cuore, se uccidono un gatto devono essere arsi vivi, oh ipocriti, oh falsi, voglio vedere se per errore investite un cane o un gatto, vi suicidate? vi costituite alla polizia per omicidio? Le tradizioni e la cultura, il costume, sono tutte cose che devono essere lasciate cosi come sono, senza andare a parlarne male, semplicemente perchè non le potete capire.

    • Dal nome si deduce che lei non è italiana, pur vivendo in Italia. Abbiamo pubblicato il suo aberrante commento per una sola ragione e cioé per meglio far comprendere ai nostri connazionali chi sono e come la pensano alcuni dei nostri vicini di casa.
      Uccidere una bimba di 9 anni, (dopo averla sposata per incapacità di confrontarsi con donne adulte) per violenza sessuale non è cultura né tradizione, ma è un omicidio abominevole.
      La ringraziamo per averci dato l’occasione di mostrare agli italiani che genere di persone viene a vivere tra noi.
      Lei è solo un mostro.

      • concordo con voi

      • Sono completamente d’accordo con ImolaOggi!!! Kessalis lei ha figli???? perchè non va nel suo paese e li rimane … e li sposa a 5 anni!!! così fa prima!! Ma si rende conto che stiamo parlando di BAMBINI???? ma cosa sta dicendo ”Parlate solo di quelle che muoiono ma di quelle che sopravvivono e che magari sono felici e contente non ne parlate mai?” Felici e contente di cosa? In più … un uomo di 40 anni? Ma perché non sposa una della sua eta? Vuoi sposare una bambina di 8 anni? sposala con uno della sua età!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Almeno crescono insieme!! SE LA TRADIZIONE è quella……

      • concordo asolutamente…non credo che il vostro Dio voglia che accadano queste cose!

    • lei e’ una bestia peggio di quelli che perpetrano queste cose !!! oppure e’ una comunista di merda !!! scalga pure lei cio che preferisce

      • Marco questo Kessalis e’ un pedofilo che vuoi fare, spero per lui di non incontrarlo mai perche’ li metto le mani addosso o lo faccio picchiare da qualcuno che lo sistema bene! Non e’ una donna trank.. e se lo e’ e’ pazza!

    • Ti consiglio di leggere “Vendute” è un libro scritto da una ragazza Yemenita che è riuscita a scappare ad un grandissimo prezzo a tutti gli orrori a cui le donne vengono sottoposte dopo aver subito anch’essa questa identica violenza, lei e sua sorella. Poi vorrei poter rileggere un tuo ulteriore commento. Il problema è che nello Yemen questi orrori avvengono ancora per colpa del governo quando in tanti vorrebbero cambiare le leggi. E le stesse persone che continuano a farle subire ai propri figli vivono od hanno vissuto per anni in Europa e che pur sapendo a cosa vanno in contro i propri figli li vendono e non lo fanno soltanto con le figlie femmine. Le mogli pur non volendo che venga fatto ciò ai figli si vedono letteralmente rapire i figli dal marito. Leggi il libro e capirai quale orrore ancora esista nel mondo a tutt’oggi non a causa della religione in questo caso musulmana ma di ben altro! Qui vengono lesi i più importanti diritti umani e soprattutto dei bambini.

    • Alla signora Kessalis,che sia uomo o donna non si capisce,di sicuro credo viva da parecchio qui in Italia poiche’ scrive abbastanza correttamente se non fosse per i contenuti a dir poco,precedenti all’avvento di Mohammed del Corano o della Mecca.Persino a Medina,la terra di coloro che ancora praticano queste “famigerate” tradizioni e’ d’uopo pensare che forse i bambini dovrebbero essere rispettati,primo perche’ rappresentano la vita che trasforma le nostre nefandezze da Adulti ADULTERATI e secondo perche’ si da il caso che…un essere non in grado di comprendere,discernere o ribellarsi…subisce violenza gratuita per la meschinita’ di coloro che ANCORA FANATICI,FONDAMENTALISTI e INCLINI all’ISTINTO di DOMINIO e POTERE,pur ritenendosi UOMINI,sono dei CRIMINALI.Lei sig,o SIGNORA..Kessalis…ma KE SA??? KE DIAVOLO puo’ capire se paragona un incidente di un gatto sull’autostrada con una SCELTA di ADULTI INFIDI e CONSENZIENTI.Traspare dalle righe che e’ quasi concorde a queste Pratiche…forse non ha mai avuto il dono di un Figlio,o forse figlio o figlia,non si e’ mai sentita.Troppo poco Amore ha ricevuto..per scrivere tali pensieri,senza coscienza,senza un minimo di sensibilita’…ma con un egoismo che rasenta il crimine e l’orgoglio di chi l’ha commesso.Si faccia da parte,chiunque LEI SIA…con certi individui…il razzismo e’ un regalo troppo costoso…lei merita di essere violentato da quella stessa gente che le e’ tanto affine.E goda …trattasi di TRADIZIONE!

      • Non possiamo capire certe tradizioni… e ne siamo contenti. Sviluppo, evoluzione, cambiamenti, maturità culturale (con tutte le pecche della società occidentale) ci impediscono di “capire” come legittimare un’assurda pedofilia omicida!

      • meglio si così non poteva esprimere anche il mio pensiero.

      • Al Sig.Vincenzo….vorrei poter rispondere: Perche??? esiste una PEDOFILIA non OMICIDA?

    • carissima kessalis,io ho una figlia di 6 anni circa e pensare che tra 3 anni potrei darla in moglie ad uno di quei maiali dei suoi connazionali,mi viene da vomitare.ma si rende conto stiamo parlando di bambine con adulti,questa da noi è pedofilia,non vi fate schifo? da quello che ho letto lei non sta molto bene con la testa,paragonare un gatto ad una bambina. ve ne dovete andare,via via via… !!!

    • è pedofilia
      e siccome lei che italiano/a non è ma vive in Italia deve adeguarsi ai nostri usi alle nostre tradizioni che ci fanno aborrire tanta nefandezza negli uomini che non sono altro che bestie e schifosi pedofili…

    • “Qualche volta va bene e qualche volta va male”,ma ti rendi conto di quello che dici? Ma cos’è,una roulette russa?? Ma sei un essere o un ingranaggio del sistema “così vuole Allah”? Ma cose da pazzi.

    • che Dio ti perdoni.

    • Questa gente é proprio senza cuore sono peggio degli a ni ma li.

    • Vergognati a scrivere questo commento, si vede che sei uno di loro, forse anche un pedofilo, perché hai un cuore di pietra senza sentimento, e poi tieni un nome di CA..O Kessalis

    • Kessalis, sei una donna malata. Fatti curare.

    • KESSALIS LEI è SICURO UNA POVERA TESTA VUOTA! NESSUN PAESE è PERFETTO… PERO DA VOI SIETE VERAMENTE SCHIFFOSI FATTELO CON DONNE ADULTA CAPACI DI DECIDERE DI ENTENDERE è VOLERE, NON FATTELO CON I BAMBINI!!! SIETE ESSERI SPREGIEVOLI!, PARLI DI CULTURA TRADIZIONI SAI COSA è LA CULTURA è TRADIZIONI? PENSO PROPIO DI NO! LA CULTURA è TRADIZIONE è QUALCOSA QUE Sì IMPARA DI UN PAèSE, NON DI CERTO DOBBIAMO IMPARARE A FARE QUESTI CRIMINE CON I BAMBINI, VERGOGNATEVI è ORA!!!

    • per il semplice fatto che anche quelle che non muoiono e che come pensi tu sono felici e contente di essersi sposate a 8 anni…bè anche quelle muoiono dentro…

    • andare a letto con una bambina di nove anni non è tradizione è pedofilia…………2000 anni fa usavano la tortura la crocifissione e allora dovrei rispettarle? ma che discorso del cazzo eh? siccome l’infibulazione viene praticata dobbiamo permetterla? ma stai fuori?paragoni investire un gatto alla strage di delfini del giappone o a un quarantenne che va a letto con una bambina? dimmi da dove vieni per piacere

    • leggi il libro ” Vendute” di Zana Musen, poi parla.

  5. Ditemi voi, dopo aver letto quanto sopra, come si può pretendere l’integrazione con popolazioni che sono rimaste indietro di un migliaio di anni? Dodici anni fa, a Padova, ho avuto la sfortuna di assistere ad una scena raccapricciante: un pakistano camminava con i suoi figli, due maschi ed una bambina di circa 7-8 anni e mentre parlava, all’improvviso ha gettato a terra la bambina e l’ha presa a calci…..sulla testa, in pancia, sulle braccine magre…stava.raggomitolata a terra come uno straccetto mentre i fratelli non facevano una piega…è normale nella loro cultura trattare così donne e bambine! Non ho potuto fare molto se non urlare all’indirizzo del padre di smettere immediatamente….ho ricevuto in cambio uno sguardo di disprezzo per essermi permessa di intervenire! Inutile dire che intorno non c’era nessuno che potesse farlo al posto mio…..

  6. Non abbiamo niente da imparare da questi animali……..scusate animali..voi vi accoppiate solo quando la natura dice che siete pronti!!!

  7. Che popolo DI MERDA!

    • dopo avere letto tutti questi commenti così chiari e determinati, mi piacerebbe sapere se avete delle proposte per “educare” e/o civilizzare al meglio questa popolazione !

      • Monade,Se proprio non sapevi cosa dire…facevi più bella figura a tacere….qui non c’è da civilizzare o insegnare niente a nessuno, solo loro possono cambiare, temo però che ci vorranno secoli…..

      • Prima dobbiamo civilizzare i nostri Politici del PD che gli danno carta bianca a questi esseri i…….. meglio che mi fermo qui bastardi solo 9 anni si vede proprio che sei senza vergogna ne dignità se sai cosa significhi la dignità Kessalis.

  8. Ma quale bambina di 9 anni può essere felice di sposare un uomo di 40 anni?!? Caro Kessalis dimostra anche poca intelligenza a dire queste cose. Qui non si parla di cultura, ma di malattia: di pedofilia. Che schifo! Si vergogni di quello che ha scritto. Il nostro non è razzismo ma difendiamo solo il diritto umano di essere bambini. La vostra è una cultura violenta e misogina. Paragonarvi agli animali è offensivo nei confronti degli animali.

  9. Definire questa gente qui “mangiamerde di cammello” e’ veramente riduttivo, soprattutto per la merda. Spose bambine, kamikaze imbottiti di esplosivo, teste mozzate a persone ancora vive, infibulazione, burqua, acido muriatico spruzzato in faccia .. quando penso a questa gente qui mi vengono in mente solo barbarie che manco nel medioevo si potevano assistere. Cara signora Kessalis, lei probabilmente ha il cervello lavato da usi costumi tradizioni e libri al pari del Corano, che nel mio paese non sono buoni nemmeno per pulirsi il culo. Qui in Italia comunque potra’ sempre bussare alle porte del PD: come per il Vaticano, trovera’ sempre una porta pronta ad aprirsi per delle fecce al par suo.

  10. A Kessalis che penso sia un uomo da quello che ha scritto sarei scioccata che si tratti di una donna. Per me sei un pedofilo ed e’ per questo che scrivi cose del genere. Non si tratta nemmeno di un matrimonio tra una 15 e un 15 o entrambi 16 cosa che accadeva oltre 100 anni fa, comunque tutti e due della stessa eta’. Non so se il cervello dei depravati e’ cosi bacato che non riesce nemmeno far ragionare e capire che la bambina e’ morta per una emoraggia dovuta al rapporto sessuale. Possibile che non si pone domande (cervello malato propabilmente no!) tipo il rapporto sessuale e’ stato cosi bestiale e animalesco senza un minimo di amore ma una vera e propria violenza, perche’ se si arriva ad avere un emoraggia un uomo che davanti la sofferenza fisica non si ferma… ma che spiego a fare ad un malato mentale? Tradizioni? Dalle parti miei gente come lei non durerebbe molto e sarebbe bandito dale scuole del luogo con tanto di fratture alle costole. Non mi interessa se musulmano, cattolico o della papuasia lei rimane quello che e’!

  11. TANTO DI COMPLIMENTI A QUELLI CHE ANNO VOTATO IL PD… ADESSO ABBIAMO LA CAGAJENGE A FAR RESTARE SENA PROBLEMI NEL NOSTRO PAESE QUESTE MERDE…

  12. trasmettete l’IP del pedofilo kessalis alla procura. Sappiamo benissimo che non faranno niente, in quanto gli immigrati sono più tutelati, ma almeno ci proviamo.

  13. La cultura e le tradizioni sono qualcosa di molto bello e affascinante che caratterizza ogni paese ma la cultura e le tradizioni non possono andare contro il diritto di ogni essere umano di vivere e scegliere come vivere! questa bambina non ha scelto di andare in sposa a un 40enne,questa bambina non ha scelto di venir stuprata,questa povera cretura non ha scelto di morire di emorragia interna dovute allo stupro a 9 anni …..questa non è cultura, questo non è rispetto …mi fa rabbrividire il pensiero che ci siano persone che accettano e rispettano questo ….e comunque anche se come dice lei Kessalis ci sono alcune di queste bambine che vivono tranquille e hanno figli comunque non hanno scelto loro di fare questa vita, non hanno scelto loro la persona a cui dedicare la loro esistenza..e gli è stata negata il periodo più bello della vita di una persona: l’infanzia

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -